Turista multata riceve viaggio in omaggio

borsa.jpgDomenica, una turista austriaca 65enne, di nome Ursula Corel, si trovava in spiaggia a Jesolo e incautamente ha deciso di acquistare una borsa taroccata, marchiata “Louis Vuitton“.

La trattativa e il conseguente passaggio di denaro non è sfuggito ad una pattuglia in borghese della Polizia che, applicando un’ordinanza locale che vieta l’acquisto di materiale contraffatto, ha inflitto alla donna una pesante multa di ben mille euro.

Ora gli albergatori ed i commercianti di Jesolo, rammaricati dal fatto, si fanno avanti e offrono una vacanza gratis all’incauta turista. Gli operatori turistici hanno già contatto la signora la quale ha spiegato chiaramente che non è intenzionata a pagare la multa. Ecco quindi pronti gli albergatori a mettere mano al portafoglio e ad offrire anche questa sorta di soggiorno “riparatore”, che non si sa se sarà accettato o meno.

Intanto dall’Associazione Jesolana degli Albergatori, si leva la protesta: va bene la lotta al commercio abusivo di merce contraffatta, ma chi fa dell’ospitalità il proprio business deve informare, con campagne capillari, i propri ospiti delle misure adottate per prevenire questi fenomeni.