XV edizione del Salone dei beni e delle attività culturali

expo, restauro, tronchettoTorna a Venezia il Salone dei beni e delle attività culturali, che presso il terminal passeggeri della stazione marittima del Tronchetto permetterà in questi giorni di scoprire il meglio dell’offerta culturale italiana, con una particolare attenzione a conservazione, restauro e valorizzazione.

Grande spazio sarà dato alla città dell’Aquila, ferita dal terremoto e al Paese ospite, che quest’anno è l’Algeria, presente con l’esposizione intitolata “Arte, memoria e innovazione”.

Nell’ambito dell’internazionalizzazione promossa quest’anno dal Salone, spazio sarà dato anche alla presentazione di alcuni importanti siti archeologici della Libia, da Sabrata a Leptis Magna, cui è dedicata una conferenza, sabato, tenuta da archeologi italiani che hanno condotto numerosi scavi nel Paese africano.

Confermati anche due appuntamenti che si sono consolidati negli anni:Viaggiandum Est, la XIII edizione della Borsa del Turismo Culturale che coinvolge in un meccanismo di B2B (Business to Business) gran parte dei paesi europei e la XIII edizione del Premio Venezia alla Comunicazione, volto a segnalare l’eccellenza nella comunicazione dei beni e delle attività culturali.

La XV edizione del Salone dei beni e delle attività culturali e del restauro (bbccEXPO) al VTP – Venezia Terminal Passeggeri è raggiungibile in pochi minuti da Piazzale Roma tramite il People Mover che collega tutti i giorni Piazzale Roma alla Stazione Marittima.

 

Ancora ritardi per il People Mover

people-mover.jpgAncora ritardi per il People Mover, il treno monorotaria sopraelevato, che collegherà piazzale Roma all’isola del Tronchetto. La nuova data, fissata dal Comune, per l’avvio delle corse, è il 19 aprile, con uno slittamento di un’altra settimana.

Le verifiche tecniche della commissione di sicurezza ministeriale pare stiano infatti richiedendo più tempo del previsto. Si concluderanno, verosimilmente, il 12 o 13 aprile. Servirà poi qualche altro giorno per il completamento dell’iter burocratico necessario al l’apertura al pubblico dell’impianto.

Nel frattempo il trenino continuerà a macinare chilometri avanti e indietro, coprendo su rotaia una distanza di 857 metri sotto lo stretto controllo degli addetti che in questa fase monitorano ogni aspetto del progetto.

Ancora un po’ di pazienza quindi, e il People Mover inizierà il suo lavoro. La monorotaia, si prevede, trasporterà fino a 3 mila persone l’ora tra lavoratori, studenti e turisti.

Arrivano i vaporetti con l’aria condizionata

vaporetto.JPGNuovi vaporetti in arrivi a Venezia. E’ stato tagliato il nastro inaugurale del primo dei dieci nuovi battelli ACTV, che presto andranno a rafforzare l’attuale flotta.

Sul nuovo vaporetto che ha fatto un paio di giorni fa il suo giro di prova tra Rialto e Piazzale Roma, sono saliti il sindaco di Venezia, Massimo Cacciari, il presidente dell’azienda comunale di trasporti, Marcello Panettoni e Luigi Izzo, presidente dei cantieri navali Megaride di Napoli, in cui sono stati costruiti i nuovi vaporetti.

Questi nuovi battelli saranno impiegati nella Linea 1 sul Canal Grande, da Piazzale Roma al Lido e viceversa e sulla Linea 2, tra San Marco, Piazzale Roma, Tronchetto e Giudecca.

Il numero dei posti a sedere è 64, ma la capienza di passeggeri complessiva è di 212, come negli attuali vaporetti della serie 110.

La novità di queste nuove imbarcazioni riguarda soprattutto il maggiore comfort per i viaggiatori, in quanto le cabine, sono dotate di un nuovo e autonomo sistema di riscaldamento e refrigerazione dell’aria, una importante novità per il trasporto in laguna.

Esposizione internazionale felina

gatto-fiera.jpgVenezia ha sempre avuto un rapporto piuttosto stretto con i gatti. Questa secolare relazione si è arricchita negli ultimi anni di un nuovo appuntamento.
Circa 400 gatti di gran parte delle 54 razze esistenti hanno infatti partecipato, nel weekend, alla terza edizione dell’esposizione felina al Terminal passeggeri del Tronchetto, presso il padiglione numero 117.

Tra i mici accorsi da ogni parte del globo anche il campione del mondo 2009 la persiana “Giufrans Oklahoma”, col suo padrone Francesco Spadafora e la campionessa europea 2010 “Querida”, uno dei primissimi gatti nudi ad essere arrivati in Italia: nata in Russia, è attualmente residente a Milano in casa di Oxana Lyschkina.

Altre attrazioni dell’esposizione sono stati un raro esemplare di somalo blu proveniente dalla Polonia e tre bengal dal mantello maculato: razza nota per essere la più selvatica tra quelle domestiche, in quanto nata solo i recente, nel 1973, dall’incrocio tra un gatto domestico americano e un piccolo leopardo asiatico.

Il concorso è stato organizzato dall’allevatrice Costanza Daragiati, col patrocinio del Comune di Venezia e dell’Associazione nazionale felina italiana.
I paesi più rappresentati sono stati, oltre al nostro,  Francia, Polonia, Repubblica Ceca e Svizzera.

Un tetto trasparente per il piazzale Roma del futuro

piazzale-roma.jpgCome dicevo già a luglio 2009, Venezia è sempre più contemporanea. Dopo il discusso ponte dell’architetto spagnolo Santiago Calatrava, e il recente People Mover per collegare l’Isola del Tronchetto con Piazzale Roma, ora arriva un progetto complessivo per il ridisegno dell’area.

Ma andiamo per ordine.

Piazzale Roma è il principale snodo viario da e per il centro storico della città, inaugurato il 25 aprile 1933 come svincolo del nuovo Ponte della Libertà, che all’epoca si chiama “Ponte Littorio”.
Il terminal di piazzale Roma è il punto fondamentale di interscambio tra mezzi su strada (autobus, pullman turistici, taxi e auto private) e lagunari (vaporetti e motoscafi) che smistano residenti e turisti.
Dopo gli interventi, parziali, (e molto criticati) di ridisegno di parte del piazzale, resisi necessari con il nuovo ponte, e dopo l’allestimento, ancora in via di completamento del nuovo sistema di trasporto persone (costato 16 milioni di Euro) con due treni da 200 posti l’uno che, viaggiando su un viadotto, movimenteranno 3000 persone all’ora per direzione tra Piazzale Roma e il Tronchetto. La cui apertura al pubblico è prevista per Marzo 2010.
Ora arriva un nuovo progetto organico, anche se forse poco realistico, per una radicale riorganizzazione dell’area.

Il progetto prevede un edificio con le biglietterie e i servizi sul lato del People Mover. Un’enorme copertura trasparente che copre l’intero piazzale (e che ha già fatto parlare di sè sulla stampa nazionale) e la riapertura della fondamenta verso campazzo dei Tre Ponti.
Sfuma, per ora, l’idea di un piazzale libero dalle auto ma rimane il tentativo di dividere su due livelli mezzi pubblici e privati.
I mezzi in arrivo saranno indirizzati su due percorsi. Gli autobus urbani rimarranno in superficie, le auto scenderanno su un livello più di basso. Gli autobus extraurbani arriveranno invece solo al Tronchetto.

Come si dice in questi casi: chi vivrà vedrà.

percorso-people-mover.jpg
Nelle foto: Piazzale Roma e il percorso del People Mover.