Venezia prima città per la qualità degli Hotel

turismo, hotel, premioL’assessore comunale al Turismo ha ritirato in questi giorni alla Bit di Milano il premio “Trivago online reputation award”, assegnato alla città di Venezia, classificatasi al primo posto tra tutte le città d’Italia, per la qualità dei suoi hotel. La classifica è stata basata sulla reputazione online, determinata dalle segnalazioni dei visitatori.

Un premio decisamente importante, che viene assegnato sulla base delle informazioni e dei commenti che i “viaggiatori 2.0” si scambiano su Internet discutendo di qualità del servizio, dell’accoglienza, e naturalmente anche confrontandosi sul prezzo dei vari hotel.

Dal numero e qualità delle recensioni rilasciate in rete dagli utenti europei, è risultato che Venezia, con l’82,73% di pareri positivi, è la città con le migliori strutture d’Italia.

“Ho ritirato con grande soddisfazione questo premio – ha commentato l’assessore – Venezia ha negli ultimi anni avviato un ammodernamento delle strutture ricettive, raggiungendo una qualità degli alberghi che giustamente è stata riconosciuta. Uno sforzo notevole dei gestori degli hotel e delle catene alberghiere, che ringrazio anche a nome della città, che dimostra ancora una volta la credibilità di Venezia e della sua economia, nonostante il periodo di crisi.”

 

Tutti i leoni della mostra

mostra, lido, film, cinema, premioCi siamo, la mostra del cinema è finita. In attesa della prossima edizione, che sarà la numero 70, ecco vincitori e sconfitti.

Niente da fare per “Bella addormentata” di Marco Bellocchio, la giuria della Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia premia con il Leone d’oro “Pietà” del coreano Kim Ki-duk.

Il film coreano è parso subito tra i favoriti, quindi la premiazione non ha riservato grosse sorprese. La pellicola è stata in grado di convincere tutta la giuria, e molti tra quelli che l’hanno visto l’hanno definito un capolavoro.

Il Leone d’argento è andato invece all’americano “The Master” di Paul Thomas Anderson, interpretato dagli attori che hanno conquistato meritatamente la Coppa Volpi: Philip Seymour Hoffman e Joaquin Phoenix. Il “Paradise: Faith” di Ulrich Seidl, definito da alcuni blasfemo, s’è aggiudicato il premio speciale della giuria, mentre la giovane israeliana Hadas Yaron, interprete di “Fill the Void” di Rama Bursthei, ha vinto la Coppa Volpi come miglior attrice.

C’è stato poi anche un riconoscimento per il francese Oliver Assayas, il suo “Apres Mai”, per la critica è stato il film con la migliore sceneggiatura.

Per il cinema italiano solo premi “minori” come quello per la fotografia a “E’ stato il figlio” di Daniele Ciprì, e quello per il miglior emergente a Fabrizio Falco, tra gli interpreti di “Bella addormentata”.

 

Un Leone d’Oro per Francesco Rosi

film, lido, Francesco Rosi, Luchino Visconti, Tonino Guerra, premioLa Mostra del Cinema di Venezia si prepara a omaggiare Francesco Rosi, uno dei più impegnati tra i registi italiani.

“Con una lunga benché non troppo prolifica carriera, Rosi ha lasciato un segno indelebile nella storia del cinema italiano del dopoguerra. La sua opera ha influenzato generazioni di cineasti in tutto il mondo per il metodo, lo stile, il rigore morale e la capacità di fare spettacolo su temi sociali di stringente attualità”: con questa motivazione Alberto Barbera, direttore della Mostra, ha spiegato la scelta di Francesco Rosi per l’ambito Leone d’Oro 2012 alla carriera.

Un importante riconoscimento per l’autore napoletano, classe 1922, che compirà novant’anni il prossimo 15 novembre.

Rosi, che iniziò la sua carriera cinematografica nella seconda metà degli anni ’40 come assistente di Luchino Visconti, si affermò proprio in laguna quando, alla Mostra del 1958, venne presentato in concorso il suo film d’esordio “La sfida”, pellicola che seppe convincere pubblico e critica, vincendo il Premio Speciale della giuria.

Nel 1962, sempre a Venezia, vinse il Leone d’Oro con “Le mani sulla città”, spietata denuncia della corruzione nell’Italia del boom economico. Nel 1970, sempre al Lido, portò “Uomini contro”, sulla follia della prima guerra mondiale.

Successivamente, nel 1972, conquistò anche il Festival di Cannes, con “Il caso Mattei”, grazie al quale vinse la Palma d’Oro, presentando al pubblico la figura di Enrico Mattei, ex presidente dell’Eni scomparso nel 1962 in circostanze mai del tutto chiarite.

Altre sue importanti creazioni sono state, nel 1979 “Cristo si è fermato a Eboli” tratto dal romanzo di Carlo Levi, nel 1984 una originale versione cinematografica della “Carmen” di Bizet e, nel 1987,  “Cronaca di una morte annunciata”. 

Negli anni ’90 realizzò “Dimenticare Palermo”, scritto insieme a Tonino Guerra e Gore Vidal, “Diario napoletano” e “La tregua”, proposto in concorso al Festival di Cannes. 

Oltre ai tanti premi ottenuti per i suoi film, un primo riconoscimento alla sua carriera gli è venuto con l’Orso d’Oro Onorario attribuitogli al Festival di Berlino nel 2008, ora, nel 2012, sarà nuovamente il turno di Venezia dimostrargli tutto il suo apprezzamento.

 

Green Drop Award

premio, lido, mostra, cinemaLa 69a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia s’avvicina, e con essa il numero di curiosità, notizie, indiscrezioni e attese, per questo grande evento.

Tra le ultime notizie che riguardano questa edizione c’è la nascita di un nuovo premio collaterale, il Green Drop Award, che sarà assegnato dall’Associazione Green Cross Italia, e dal Comune di Venezia, al film in concorso, fra i 18 della Selezione ufficiale, che “meglio abbia interpretato i valori dell’ecologia e dello sviluppo sostenibile, con particolare attenzione alla conservazione del Pianeta”. 

L’attenzione per le tematiche ambientali è (per fortuna) in costante aumento, e in un luogo di cultura come la Mostra del Cinema non si poteva certo evitare l’argomento.

“Si è voluto far coincidere la prima edizione del Green Drop Award con i venti anni dalla prima conferenza mondiale sull’ambiente di Rio de Janeiro e con i quaranta anni dalla storica Conferenza sullo sviluppo umano di Stoccolma. Abbiamo individuato la Mostra del Cinema di Venezia come naturale sede di un premio cinematografico dedicato all’ecologia – spiega Elio Pacilio, presidente di Green Cross Italia – in considerazione della preminente valenza ambientale della città, col suo meraviglioso quanto fragile ecosistema”. 

Il premio che andrà alla pellicola vincitrice, è stato soffiato da un maestro vetraio di Murano, e rappresenta una goccia d’acqua al cui interno trova posto un campione di terra che ogni anno proverrà da Paesi diversi. Quello dell’edizione 2012, la prima, giunge dal Brasile, dove si è da poco conclusa la nuova Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile.

 

Il Premio Arte Laguna riapre le candidature

artisti, premio, mostraL’Associazione Culturale MoCA (Modern Contemporary Art), in collaborazione con lo Studio Arte Laguna, indice la settima Edizione del Premio Internazionale “Arte Laguna”, finalizzato alla promozione e alla valorizzazione dell’Arte Contemporanea.

Il Premio è aperto a tutti gli Artisti, senza limiti di età, sesso, nazionalità o altro, e ha ricevuto la medaglia del Presidente della Repubblica Italiana. E’ patrocinato, tra gli altri, dal Ministero degli Esteri, dalla Regione Veneto, dal Comune di Venezia, dall’Università Cà Foscari di Venezia e dall’Istituto Europeo di Design.

Il concorso prevede l’assegnazione di premi in denaro, l’allestimento di un’importante mostra collettiva a Venezia, mostre in Gallerie d’Arte, Residenze d’Arte e pubblicazione del catalogo.
Ora il Premio Arte Laguna riapre le candidature agli artisti da ogni parte del mondo, mettendo in palio premi in denaro, mostre, partecipazioni a festival e collaborazioni con aziende, per una dotazione totale di ben 170.000 euro.

Le Sezioni nelle quali candidarsi con le proprie opere sono: pittura, scultura, arte fotografica, video arte e performance.

Chiusura iscrizioni: 8 Novembre 2012
Mostra finalisti: Arsenale di Venezia
Mostra Under25: Istituto Romeno di Venezia

The Arte Laguna prize reopens the applications for artists from all over the world, putting up cash prizes, art residencies, personal exhibitions in galleries, collaborations with companies and participation in festivals, for a global value of 170,000 Euros.

Sections: painting, sculpture, photography, video art and performance, virtual art-iFOPE
Deadline: November 8, 2012
Finalists exhibition: Arsenale of Venice
Under25 exhibition: Romanian Institute of Venice

Info: www.premioartelaguna.it