Dove ammirare le stelle cadenti a Venezia

ponti, giudecca, stelle, pellestrinaIl 10 agosto, oltre che il mio onomastico, è la notte di San Lorenzo, famosa per le stelle cadenti. In realtà però le notti migliori per guardare le stelle sono il 12 e 13 agosto. 

Se siete a Venezia in queste notti ecco alcuni consigli su dove appostarvi per godervi un bello spettacolo, tempo permettendo, naturalmente.

I ponti sul Canal Grande posso essere buoi punti di osservazione, ma attenzione a non bloccare il traffico. Anche le rive della Giudecca possono regalare soddisfazioni. In generale però cercate, se potete, luoghi poco illuminati, e qualche stella riuscirete di sicuro a vederla.

Se oltre ad ammirare le stelle cadenti cercate altro da fare a Venezia e dintorni, sappiate che la Lipu, il Servizio Educazione ambientale del Comune di Venezia e il Circolo Astrofili G. Ruggieri di Marghera, hanno organizzato per il 10 agosto a Pellestrina, all’Oasi di Ca’ Roman, alle ore 20:15 un tour guidato, finalizzato ad ascoltare e riconoscere i canti degli uccelli notturni, soprattutto civette, gufi e allocchi, che popolano l’oasi.

 

Pellestrina inaugura la nuova pista ciclabile

Pellestrina.jpgDomani, giovedì 4 novembre alle ore 12:00, a Pellestrina, il Comune di Venezia, la Municipalità del Lido e ASM inaugureranno il nuovo percorso potenziato – in estensione e sicurezza – della pista ciclabile che attraversa l’isola.

Parteciperanno alla cerimonia il Presidente della Municipalità del Lido Alessandro Vianello, l’assessore alla Mobilità e Trasporti del Comune di Venezia Ugo Bergamo e il Presidente di ASM Venezia Giorgio Nardo. Al debutto della nuova pista ciclabile è inoltre invitata tutta la popolazione.

All’intervento è stata dedicata particolare attenzione, dopo la vicenda di Brahim Nesib, il bambino di 7 anni investito lo scorso aprile da un’’uto il cui conducente, secondo il capo d’imputazione, viaggiava in stato di ebbrezza a 100 chilometri l’ora.

Una triste vicenda cui si è risposto tempestivamente mettendo in massima sicurezza tutto il percorso, che ora la Municipalità del Lido chiede di intitolare proprio al piccolo Brahim.

 

Tartarughe marine spiaggiate al Lido

tartaruga.jpgNegli ultimi giorni sono giunte ben quattro segnalazioni di tartarughe spiaggiate alla Capitaneria di porto di Venezia.
In un caso, sull’arenile di una spiaggia libera al Lido l’animale era purtroppo già morto. Altri due esemplari, invece, sono ritrovati a Pellestrina, e prontamente consegnati al veterinario per le cure del caso.
Sempre a Pellestrina era stata segnalata un’altra tartaruga in difficoltà, ma quando sono giunti gli operatori l’animale aveva già ripreso il mare da solo.
Questo fenomeno è purtroppo sempre più frequente. Pochi giorni fa sono state ritrovate due tartarughe Caretta-Caretta morte, nell’arenile di Pellestrina, gli esemplari pesavano all’incirca 50Kg. Un’altra piccola tartaruga, della stessa specie, era stata rinvenuta invece agli Alberoni.
Non c’è ancora chiarezza sulle cause, probabilmente imputabili all’uomo, ma anche il caldo eccezionale degli ultimi giorni può aver contribuito negativamente.
Speriamo che questo fenomeno non si ripeta.