Presentata la 55a Biennale d’Arte di Venezia

biennale, Paolo Baratta, Massimiliano GioniIl Presidente della Biennale di Venezia, Paolo Baratta, accompagnato dal Curatore della 55a Esposizione Internazionale d’Arte, Massimiliano Gioni, ha incontrato ieri a Ca’ Giustinian i rappresentanti dei Paesi invitati, tra i quali gli otto che partecipano per la prima volta: Bahamas, Regno del Bahrain, Repubblica del Kosovo, Kuwait, Maldive, Costa d’Avorio, Nigeria e Paraguay. Era inoltre presente all’incontro il vice Presidente del comitato promotore del padiglione della Santa Sede.

La 55a Esposizione Internazionale d’Arte si svolgerà dal primo giugno al 24 novembre 2013 ai Giardini e all’Arsenale, e potrà contare, come ormai di consueto, anche su numerosi eventi collaterali in diverse location, sparse per la città lagunare.

I padiglioni dei Paesi ai Giardini sono una caratteristica molto importante della Biennale di Venezia, come ricordato da Baratta. Una formula di presenza degli stati ancora viva e vitale.

Una formula più che mai interessante e utile, in tempi così globalizzati, per meglio evidenziare le autonomie degli artisti, e le loro provenienze, sempre nuove e varie. Ognuno ha la sua storia e il suo stile, compresi i curatori, che non sempre amano i padiglioni, ma questa è un’altra storia, della quale sinceramente “non frega nulla a nessuno”, la Biennale deve mettere al centro le opere degli artisti, scelti come testimoni della nostra contemporaneità, evitando il più possibile condizionamenti, pressioni o protagonismi, specie di chi artista non è.