Abitare le case (di Venezia)

mostra, architettura, palazzo, Michele Valori, casePromossa dall’Associazione Michele Valori e dal MAXXI Architettura, diretto da Margherita Guccione, la mostra, allestita nelle sale di Palazzo Zenobio a Venezia in concomitanza con la 13^ Mostra Internazionale di Architettura diretta da David Chipperfield, è dedicata all’opera di Michele Valori, architetto, urbanista, docente, fra i protagonisti della scena culturale italiana del secondo Novecento. 

In esposizione disegni originali, modelli e un video con interviste d’epoca e testimonianze su Michele Valori.

L’esposizione, centrata sul tema dell’abitare, presenta una selezione di progetti e realizzazioni che documentano l’attenta ricerca di Michele Valori sulla residenza, nelle sue molteplici declinazioni, che vanno dall’edilizia residenziale pubblica, alle palazzine realizzate a Roma negli anni Sessanta.

31 agosto – 18 novembre 2012

Palazzo Zenobio, Dorsoduro 2596

Venezia

 

Undici allunaggi possibili

Apollo 11, Alessandro Bergonzoni, AuroraMeccanica, Francesco Bocchini, Gino Sabatini Odoardi, Cà Zenobio, Collegio ArmenoGli artisti, quelli veri, a volte sembrano venire da un altro mondo o, per restare più nelle vicinanze, quantomeno dalla luna. E’ la loro forza, sorprendersi delle piccole cose, vedere il mondo con distacco, senza ipocrisie, con stupore autentico. Avere visioni e trovare soluzioni e proposte nuove, coraggiose, originali, uniche.

Sono così gli 11 artisti protagonisti di “undici allunaggi possibili”, una interessante mostra che dall’11 maggio 2012 alle ore 18:00, omaggerà l’allunaggio dell’Apollo11 avvenuto nel 1969.

Gli undici artisti “abiteranno” undici stanze nello splendido Collegio Armeno di Cà Zenobio a Venezia, guidando i visitatori alla scoperta di undici passaggi diversi, undici sensazioni, narrazioni ed intercettazioni, undici ferite da aprire o suturare, undici possibilità per arginare o amplificare le distanze tra opera e fruitore.

Ogni stanza di questa esposizione d’allunaggi possibili, è un territorio di sospensione non silenzioso, non chiassoso per forza. Uno spazio confidenziale dell’opera che convive e dialoga con i singoli luoghi, tenendo, o forse afferrando, per mano il visitatore che condivide con lei un percorso, che lo porta dall’atmosfera felliniana dell’installazione di Francesco Bocchini, una grande giostra in ferro alta 5 metri, dal fascino spiazzante, allo scambio con l’interattiva “come bere un bicchiere d’acqua” degli AuroraMeccanica, installazione dalla forte connotazione politica e sociale incentrata sulla tragedia di Fukushima Daiichi, passando per le opere intrise di ricordi di Alessandro Bergonzoni che espande l’errore sul bilico dell’abbandono.

Ester Maria Negretti crea totem materici intrisi di pittura, suoni, luci, riflessi per un dialogo costante e profondo tra essenza dell’opera e spirito del luogo, Gino Sabatini Odoardi installa oggetti simbolici, 12 inginocchiatoi laccati di bianco, che accolgono gamepad di playstation, per un lavoro in equilibrio tra ludico e sacro, e Ekaterina Panikanova porta disegno, forma e struttura a scambi continui tra opera cartacee e lo svolgimento dinamico della loro proiezione incessante su un muro di libri.

 

La missione Apollo 11

Apollo 11

La missione Apollo 11 (Lancio 16 luglio 1969 – Allunaggio 20 luglio 1969) fu la quinta missione con equipaggio del programma Apollo, e la prima a portare un essere umano (Neil Armstrong) sulla superficie della Luna.

Il Collegio Armeno di Cà Zenobio a Venezia

Cà Zenobio, Collegio Armeno Venezia

Dorsoduro 2596

30123 Venezia

041 522 8770

collegioarmeno.com‎