Venezia come capitale della cultura nel 2019

2019_nordest_capitale_cultura.jpgDopo che è sfumata la possibilità di ospitare le Olimpiadi, Venezia si candida ad un nuovo importante appuntamento e, questa volta, pare farlo con maggiore convinzione.

Gareggiare per vincere è infatti l’obbiettivo comune di tutti gli amministratori pubblici del nordest che sostengono convintamente il progetto di candidatura di Venezia a capitale europea della cultura per il 2019.

L’intesa su una candidatura condivisa è stata raggiunta in occasione di un incontro, tenutosi in laguna, tra il vicepresidente della giunta regionale del Veneto e assessore alla cultura Marino Zorzato con il sindaco Giorgio Orsoni e gli assessori alla cultura della Regione Friuli Venezia Giulia Roberto Molinaro, delle Province autonome di Trento Franco Panizza e di Bolzano Christian Tommasini.

Si è così costituito un gruppo di lavoro interistituzionale con il compito di verificare il percorso formale da seguire e di elaborare un protocollo d’intesa per la costituzione del Comitato promotore della candidatura.

Venezia, il Veneto e tutto il Nordest vogliono fare sistema per sostenere con forza questo ambizioso progetto, che rappresenta una grande occasione per tutta l’area.

Virgilio Venezia su Facebook
http://www.facebook.com/pages/Virgilio-Venezia/177772625582695

News su Venezia dal mio account Twitter
http://twitter.com/venezia041news

Altre notizie su Venezia
http://www.venezia041.com

La mia pagina su Facebook
http://www.facebook.com/renzulli

Venezia chiama a raccolta gli internauti

venezia2020.jpgVenezia chiama gli internauti a raccolta per sostenere la sua candidatura come sede per i XXXII Giochi Olimpici e Paralimpici del 2020.

La consegna a Roma dei dossier il 5 marzo, ha ufficializzato la candidatura di Venezia e Roma presso il Coni e, i prossimi due mesi saranno decisivi per rendere la proposta vincente.

La prima, e più importante sfida è tutta italiana, contro la capitale. Per questo il comitato promotore, tra le varie iniziative, s’è messo alla ricerca di mille internauti che sostengano pubblicamente, nei blog e nei social network, la causa di Venezia 2020.

Dopo i tanti attestati di sostegno espressi dalle istituzioni e da oltre mille imprese private alla campagna di “Noi ci crediamo”, il testimone passa ora alla rete con l’operazione “Mille internauti per Venezia 2020”.

E’ possibile partecipare all’iniziativa di sostegno alla candidatura di Venezia in vari modi, tramite: Facebook, Twitter, Youtube, Flickr, ecc… e naturalmente su siti e blog.

Per maggiori informazioni vi rimando a questo link: http://www.socialmedianews.it/milleinternauti-per-venezia2020

 

Venezia olimpica

olimpiadi.jpgLe Olimpiadi 2016 si svolgeranno come sapete a Rio de Janeiro che ha sconfitto Chicago e le altre candidate.
Ora che si sa dove si terranno nel 2016 iniziano già ad arrivare le prime candidature per il 2020 e tra le prime città italiane, assieme a Roma si candita Venezia.
Poco dopo la scelta di Rio, infatti, il Sindaco di Venezia, Massimo Cacciari, ha candidato Venezia e, a seguire Alemanno, ha proposto la sua città per la candidatura delle Olimpiadi 2020.
Appena ho letto la notizia mi son chiesto se Venezia fosse in grado da un punto di vista infrastrutturale di ospitare un evento del genere. Non sono molto “sportivo” ma al momento mi è parso che in città non ci fossero le strutture adatte, campi, piste, ecc…
Tuttavia ci son due considerazioni da fare, e che infatti ho fatto in un secondo momento. Candidare Venezia, non significa che le gare si terranno nel centro storico, ma in tutta l’area metropolitana e, altra cosa… da qui al 2020 se, come pare la candidatura godrà di sufficiente sostegno in ambito (sopratutto) politico e sportivo (tecnico) qualora mancassero delle strutture potremmo sempre dotarcene.