Fare cinema grazie al cinema

Dean.jpgGioventù bruciata (Rebel Without a Cause) è un film del 1955 di Nicholas Ray che, anche grazie al suo interprete James Dean, è divenuta una delle pellicole maggiormente iconiche del cinema mondiale.
In occasione del centenario della nascita del regista di questo storico film, la 68sima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia lo omaggerà, con una storica proiezione in anteprima mondiale di We Can’t Go Home Again, pellicola postuma e inedita.

Girata in collaborazione con i suoi allievi dell’Harpur College di Binghamton (New York), dopo un restauro costato quasi mezzo milione di euro, sarà finalmente visibile a tutti la pellicola che Ray aveva concepito assieme alla moglie Susan, con la speranza che il film diventasse un valido strumento didattico che potesse insegnare a fare cinema grazie al cinema.
Il film, già osannato da autori come Wim Wenders, è stato però anche etichettato come “opera di un pazzo” per la sua incredibile originalità e la capacità di sperimentare soluzioni innovative.

Per vedere We Can’t Go Home Again non ci resta che aspettare il 2011, quando, grazie al restauro voluto dalla Biennale e al minuzioso lavoro di completamento del montaggio ad opera di Susan Ray (vedova di Nicholas) verrà proiettato al Lido.