Art Night

università, letteratura, lettura, artistiE’ tutto pronto per il grande evento di sabato 18 giugno. Ci siamo, l’attesa notte dell’arte è finalmente arrivata. L’Art Night di Venezia, promossa ed organizzata dall’Università Ca’ Foscari si articolerà in quattro sedi aperte dalle 17, che ospiteranno eventi ed iniziative che spaziano dalle performance alla letteratura, dalla musica all’arte, con una particolare attenzione per i primi 150 di unità del nostro Paese.

Dalle 17:00 fino alle due del mattino l’Università di Ca’ Foscari (dove ho studiato e mi sono laureato in Conservazione dei Beni Culturali) spalanca le sue porte; la serata si apre nel cortile della sede centrale con  “Arcani contemporanei”, una suggestiva performance di Anita Sieff dedicata a tutti coloro che vorranno “incontrarsi”. Seguirà  il saluto del rettore, alle 17:30 e, a seguire interventi e letture degli scrittori Tiziano Scarpa e Gianrico Carofiglio. Alle 24 il gran finale sarà affidato allo scrittore Alberto Toso Fei che racconterà i segreti del Canal Grande col supporto di una originale installazione multimediale.

Rimane inoltre aperta fino alle 24, negli spazi di Ca’ Foscari Esposizioni, la Mostra su Dmitri Prigov. La  sede di San Sebastiano ospiterà invece, a partire dalle 20:00 l’installazione interattiva “Contact Field” di Alexandra Dementieva e alle 21:00 lo splendido giardino della sede di Ca’ Bembo si aprirà per la prima volta alla città con Carofiglio che incontrerà il pubblico per “raccontare le parole”.

La Biblioteca universitaria delle Zattere, infine, offrirà ai più piccoli e ai loro genitori l’opportunità di scoprire nei libri racconti, miti e leggende. Non mancano naturalmente gli appuntamenti dedicati alla musica: a campo Santo Stefano, alla Giudecca e i Giardini, che faranno da palcoscenico a numerosi concerti che animeranno la notte veneziana dalle 19:00 alle 22:00.
Sabato, tutti a Venezia!

Lettura solidale ad alta voce

libri.jpgLa cultura del cibo, inteso come bisogno, strumento di cura e solidarietà, antidoto alla fame e alla miseria, ma anche tramite dei sentimenti, simbolo e, naturalmente interprete, delle tradizioni popolari. E’ questo il tema degli appuntamenti di ‘Ad alta voce‘, che tornano per l’ottavo anno a Venezia e Mestre.
La manifestazione di lettura solidale organizzata da Coop Adriatica si terrà a Bologna il 10 ottobre, a Cesena il 16 e sabato 17 a Venezia e in terraferma, a chiusura dell’edizione 2009.
Molti tra scrittori, attori e intellettuali saranno, per un giorno testimoni dell’impegno civile e volontari della cultura, condivideranno con il pubblico brani di poesia, prosa e saggistica, portandoli anche in luoghi dove di solito i libri difficilmente arrivano. ‘Ad alta voce‘, infatti, si fa promotrice dell’attività dei volontari di ‘Ausilio per la cultura‘, che consegnano in prestito a domicilio libri e materiali multimediali a persone anziane e disabili che hanno difficoltà a raggiungere le biblioteche.