Tutti al mare

piccioni, george clooney, gabbiani, lido, spiaggiaTempo di sole, di spiagge, di mare, ma non solo per i turisti in carne ed ossa, bensì, sempre più spesso, anche per quelli in piume e becco.

Gabbiani e colombi sempre più frequentemente pare facciano infatti la loro comparsa in mezzo ai bagnanti: a denunciarlo l’assessore comunale al Turismo, Roberto Panciera, che, dopo aver ricevuto numerose segnalazioni dai frequentatori, umani, di alcune spiagge del Lido, si è recato in loco per verificare di persona la situazione.

Ha visto “gabbiani e colombi che si mescolavano ai bagnanti a ridosso delle capanne dell’Excelsior: una condizione di assoluta emergenza, cui è bene porre rimedio quanto prima. Mi risulta, tra l’altro, che sia stato soppresso il servizio del falconiere che serviva a tenere lontano i volatili dalla spiaggia” – ha dichiarato.

Ma a ferragosto in laguna ci sono state anche presenze più gradite, come quella di George Clooney con la fidanzata Stacy Keibler (32enne ex wrestler, attrice e presentatrice), che hanno trascorso tre giorni all’hotel Cipriani, usato come appoggio per un visita all’isola di Torcello, una tappa al ristorante Da Ivo, dove Stacy pare essersi innamorata della cucina italiana, e una passeggiata nelle vicina Piazza San Marco, per la gioia di veneziani e turisti che li hanno incontrati.

 

Le idi di marzo

lido, george clooneyLa mostra del cinema di Venezia è entrata nel vivo e due delle star più attese di questa edizione hanno già fatto la loro comparsa, con i relativi film, al Lido.

Dopo aver debuttato alla regia con “Sacro e Profano” nel 2008, Madonna ha presentato il suo “W.E.”, fuori concorso. Si tratta di una commedia romantica, accolta tiepidamente dalla stampa, che lega due donne a decenni di distanza. Entrambe alle prese con il desiderio di libertà ed amore.

Decisamente più calorosa l’accoglienza riservata da pubblico e critica al film di George Clooney, “Le idi di marzo”, che ha subito precisato come il suo ultimo lavoro non sia un film politico, ma piuttosto incentrato sulla questione della moralità. 

La pellicola in concorso, che arriverà nelle nostre sale solo a gennaio, racconta una storia tratta dal lavoro teatrale di Beau Willimon “Farragut North” ambientato nel mondo politico statunitense, durante le primarie in Ohio per la presidenza del Partito Democratico: protagonista, un giovane e idealista guru della comunicazione (Ryan Gosling) che lavora per un candidato alla presidenza, il governatore Mike Morris (George Clooney), finendo coinvolto in una spirale di cinismo e corruzione.

“La politica è seducente – ha dichiarato l’attore e regista a Venezia – quasi tutti i politici utilizzano la ricchezza come arma di seduzione”.

In conclusione una nota personale sulla logistica… Capisco i lavori per il nuovo atteso palazzo del cinema, ma si poteva allestire in modo migliore e decisamente meno insensato il Movie Village, le soluzioni adottate sono tra il ridicolo ed il dilettantistico.

Indiscrezioni sulla 68esima Mostra del Cinema di Venezia

film, lido, george clooneyLa 68esima Mostra del Cinema di Venezia si aprirà il 31 agosto, manca poco, ma ancora non si conoscono tutti i film che parteciperanno all’evento. Quel che è certo è che ad aprire le danze in questa edizione 2011 sarà “The Idees of March” di George Clooney, che sarà anche uno dei vip più attesi al Lido, assieme a molti altri grandi nomi, come David Cronenberg, Keira Knightley, Viggo Mortensen, Kate Winslet, Christoph Waltz, Steven Spielberg, Madonna e Wong Kar Wai.
Per quanto riguarda gli italiani per ora circolano solo ipotesi, ma alcune tra queste stanno per essere confermate.

Tra i nostri connazionali in corsa per l’ambito Leone d’Oro sono probabili Cristina Comencini ed Emanuele Crialese. La Comencini, che torna a Venezia dopo aver presentato nel 2005 “La bestia nel cuore”, poi nominato anche all’Oscar come miglior film straniero, porterà quest’anno in Laguna una storia d’amore dal titolo “Quando la Notte” interpretato da Claudia Pandolfi,
Emanuele Crialese, premiato nel 2006 con un Leone speciale per “Nuovomondo”, porterà invece un film denuncia intitolato “Terraferma”, interpretato da Donatella Finocchiaro e Beppe Fiorello.
Quasi certa anche la presenza di Ermanno Olmi, che ha vinto il Leonde d’Oro tre anni fa. Il maestro  dovrebbe essere presente in Laguna anche quest’anno, con il suo “Il Villaggio di Cartone”, che molto probabilmente però sarà presentato fuori concorso.
Altre pellicole italiane che forse gareggeranno per l’ambito leone potrebbero essere “Cose dell’Altro Mondo” di Francesco Patierno e “Ruggine” di Daniele Gaglianone. Ma per saperlo con certezza ci vorrà almeno un’altra settimana.

Tra i fuori concorso viene dato ormai per certa la presenza de “L’Industriale” di Giuliano Montaldo con Pierfrancesco Favino, mentre nella sezione Controcampo italiano verranno presentati “Tutta Colpa della Musica” di Ricky Tognazzi e “Scialla”, dello sceneggiatore Francesco Bruni che con questo film debutta alla regia.

66a Mostra del cinema di Venezia

cinema66.jpgCi siamo, stasera alle 19 si apre il sipario sulla 66a Mostra del cinema di Venezia ed io, manco a dirlo, ci sarò.
La cerimonia inaugurale della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (che si concluderà il 12 settembre) si terrà oggi (mercoledì) alle 19 in Sala Grande.
La mostra diretta da Marco Müller avrà quest’anno come madrina Maria Grazia Cucinotta e, tra le star internazionali che calcheranno la passerella del Lido, vi saranno Nicolas Cage (Bad Lieutenant: Port of Call New Orleans), George Clooney (The Men Who Stare at Goats), Oliver Stone (South of the Border), Sylvester Stallone e la bella Charlize Theron (The Road).
Oltre alle tante proiezioni, alle feste, ai gossip e alle immancabili polemiche, a margine dei film avremo come sempre mostre ed eventi d’ogni tipo sia al lido che a Venezia.