Un flashmob per sostenere la crocieristica veneziana

navi, crociera venezia, lavoro, flash mob, turismoSi discute molto, soprattutto dopo il naufragio della Concordia al Giglio, delle grandi navi da crociera che passano per Venezia. Finora su questo blog ho parlato principalmente delle voci contrarie, e delle loro proteste, ma naturalmente c’è anche chi, come portabagagli, ormeggiatori, addetti alla vigilanza, operatori del segmento turistico e ricettivo, vogliono sostenere la crocieristica a Venezia.

Per far sentire la loro voce 600 addetti ai lavori hanno organizzato, ieri, un flashmob, proprio per sostenere il settore. L’evento è seguito all’appello del Comitato Cruise Venice, associazione che promuove ed incentiva il traffico delle crociere in laguna.

I partecipanti si sono dati appuntamento al terminal passeggeri per dare il proprio benvenuto alle crociere, comparto produttivo, in cui Venezia eccelle a livello europeo.

“Non è stata una prova di forza contro chi vorrebbe precludere il porto alle grandi navi da crociera, – ha dichiarato Massimo Bernardo, presidente del Comitato Cruise Venice -, ma un pressante invito alla città perché si capisca che sostenere oltre 3000 posti di lavoro, il reddito di centinaia di famiglie ma, soprattutto, l’interesse culturale che la nostra città sa esprimere, appare una rotta obbligata quando, a Venezia, la crociera inizia proprio dal conoscere la città”.

Piccolo fuori programma alla Vogalonga

VogalongaIeri Venezia ha fatto il pienone di turisti, grazie ad una bella domenica di sole a alla tradizionale Vogalonga, giunta alla sua 38^ edizione. La manifestazione, nata per sensibilizzare la gente sulla tematica del moto ondoso, ormai è un grande evento internazionale che attrae equipaggi, spesso su imbarcazioni non tipicamente veneziane, da ogni parte del mondo, che del moto ondoso, o di altri scottanti tematiche, come la presenza in laguna delle grandi navi da crociera, sanno poco o nulla.

A uno di questi equipaggi stranieri, che partecipavano a questa sorta di maratona del remo, e che provengono per la gran parte dalla Germania, ma anche da Polonia, Stati Uniti e molti altri Paesi, è capitato anche un “piccolo incidente”.

Gli occupanti olandesi, di alcune imbarcazioni sono finiti in acqua dopo che queste si sono ribaltate, ma sono stati recuperati dalle motovedette della Guardia di Finanza, senza nessuna conseguenza per la loro salute. 

Un primo incidente è avvenuto non lontano dal Bacino di San Marco e ha visto nove turisti olandesi coinvolti; circa un’ora dopo nelle acque davanti ai Giardini altri cinque rematori della stessa nazionalità hanno fatto un bagno fuori programma, presumibilmente non troppo spiacevole, viste le temperature estive.

 

Visita la pagina di Virgilio Venezia su Facebook

Segui Virgilio Venezia anche su Twitter

Vota le news di
Virgilio Venezia

Il debutto di Costa Fascinosa

Costa FascinosaE’ partita ieri da Venezia la prima crociera della Costa Fascinosa, nuova ammiraglia di Costa Crociere presentata un paio di giorni fa alla marittima di Venezia, alla presenza del ministro del turismo, Piero Gnudi.

Costa Crociere, che come noto non sta vivendo un momento facile, ha investito 510 milioni di euro per la realizzazione di questa nave “Fascinosa”, costruita nello stabilimento di Fincantieri a Marghera.

La realizzazione di questo nuovo gigante ha impegnato circa 3 mila addetti diretti e altri 7 mila dell’indotto, con la gran parte delle circa 500 imprese che hanno partecipato alla costruzione, che sono italiane.

La nave è già salpata alla volta di Slovenia, Trieste e Croazia. Ma la crociera inaugurale vera e propria avrà inizio l’11 maggio e partirà sempre da Venezia. Si tratterà di una crociera di dieci giorni in Grecia, Israele e Turchia.

Vedremo se “Costa Fascinosa” saprà davvero essere affascinante al punto da convincere anche i più indecisi a salire su una nave (perlopiù Costa). Per il momento va registrato il fatto che, nonostante le sue 114.500 tonnellate di stazza e la possibilità di ospitare ben 3.800 passeggeri, questa è una nave decisamente “green”, tanto d’aver ricevuto il “Green plus”, massimo riconoscimento della Rina (il Registro Navale Italiano) in materia di rispetto ambientale.

Gli spazi interni di questa nuova città galleggiante sono stati progettati dall’architetto Joseph Farcus e prevedono ogni genere di intrattenimento. Chi la sceglierà per una crociera potrà godere del Cinema 4D, di un simulatore di auto Gran Premio, di uno per il golf, di ben 13 bar, 5 ristoranti, una discoteca, un casinò e un piano bar. Inoltre la nave dispone di un attrezzato centro benessere e di sei suite con veranda e Jacuzzi private. Completa l’offerta una palestra e la possibilità di fare jogging sul ponte più alto, oltre al fatto che tutte le zone della nave hanno copertura Wi-Fi.

 

Visita la pagina di Virgilio Venezia su Facebook

Segui Virgilio Venezia anche su Twitter

Vota le news di
Virgilio Venezia