Marghera Comics 2012

marghera, fumetti, cosplayL’Associazione Culturale “Venezia Comix” propone nella giornata di domenica 9 settembre, in piazza Mercato a Marghera, una manifestazione incentrata sulla promozione del fumetto, come forma di socializzazione, e non semplice intrattenimento, in cui valorizzare il territorio veneto e i suoi abitanti rendendoli protagonisti.

Marghera Comics è l’appuntamento di fine estate col fumetto, e intende affiancarsi al Mestre Comics, la fiera invernale che sta conoscendo un crescente successo nel veneziano.

Marghera Comics punta a diventare un nuovo appuntamento annuale  di sano divertimento, e promozione della cultura legata alla Nona Arte (il fumetto).

Il territorio diventa inoltre protagonista attraverso i suoi supereroi: Capitan Venezia e Lady Marghera, mascotte dell’evento.

La manifestazione si articola con il seguente programma di massima:

  • ore 10:00 apertura mostra mercato
  • ore 14:00 gara di Cosplay
  • ore 18:30 premiazione gara Cosplay
  • ore 20:00 chiusura della manifestazione

Per informazioni su eventuali variazioni di orario, e modalità per raggiungere o partecipare alla fiera, vi rimando alla pagina Facebook dell’evento:

https://www.facebook.com/events/350294621708492/

e anche a quella dell’associazione Venezia Comix: 

https://www.facebook.com/pages/Veneziacomix/159262652938

Ricordo inoltre che nel corso della giornata potranno essere previste anche esibizioni temporanee di autori di fumetti, e mostre di tavole originali all’interno della Sala Consiliare o della Biblioteca di Marghera.

Grazie anche al mio vecchio amico Emanuele Tenderini, il fumetto “veneziano” sta conoscendo una nuova età dell’oro, e a dirlo non sono solo io, come si vede dall’articolo che riporto sotto, apparso nella pagina culturale (e anche questo è significativo) del Gazzettino, principale quotidiano del Nord Est.

marghera, fumetti, cosplay

Appuntamento a Marghera quindi per chi ama il fumetto, o semplicemente vuole conoscere meglio questa importante forma di espressione.

Ca’ Foscari per il Giappone

mente.jpgL’università Ca’ Foscari di Venezia, che è uno dei migliori luoghi dove studiare lingue orientali in Italia, è molto vicina al Giappone in questo difficile momento e ha voluto pertanto organizzare degli eventi e una raccolta di fonti da inviare alla prefettura di Fukushima. Tra gli eventi in programma, ieri ho assistito ad un (come sempre) divertente concerto de La mente di Tetsuya, band veneziana specializzatasi con successo nelle cover delle sigle dei cartoni animati giapponesi con cui molti di noi sono cresciuti. Cartoni che naturalmente erano made in Japan, allora come oggi.

Ma non c’era solo il concerto, devo dire che l’università ha fatto un ottimo lavoro e studenti e docenti hanno realizzato anche un concorso di Cosplay e stand di calligrafia, origami, vendita di oggetti tipici, etc… tutto naturalmente per raccogliere fondi da inviare in Giappone. Un piccolo appunto ai bravissimi e simpaticissimi cosplayer, si sarebbero dovuti concedere un po’ di più a foto e telecamere… invece alcuni addirittura una volta chiamati sul palco a ritirare il premio s’erano già cambiati “tornando umani”.

Oggi si continua con altri appuntamenti, in particolare alle 14:00 all’Auditorium di Campo Santa Margherita.

Cambiando discorso, ieri ha chiuso, dopo 4 giorni, il salone nautico di Venezia, giunto alla sua decima edizione, molte le novità interessanti, come le barche elettriche, a testimonianza di una sempre maggiore sensibilità per le tematiche ambientali.

Il caldo di questi giorni mi fa pensare all’estate e uno degli eventi dell’estate veneziana è sicuramente la Biennale di arti visive, a tal proposito riporto la notizia che quasi sicuramente lo stilista Antonio Marras, non nuovo a commistioni tra arte e moda, sarà presente alla 54/a Biennale di Venezia che aprirà a giugno e che torna quindi ad affacciarsi con curiosità sul mondo del fashion. Ma in un momento politicamente e socialmente così complesso, forse maggiore interesse riuscirà a calamitare la presenza dell’Egitto con un suo padiglione in questa Biennale che molto probabilmente sarà tra quelle da ricordare a lungo.

Sempre a giugno ci sarà anche l’Heineken Jammin’ Festival, ecco i gruppi che si alterneranno sul palco quest’anno.

Il 9 giugno si esibiranno:

  • Coldplay
  • Cesare Cremonini
  • Beady Eye
  • We are scientists
  • Echo & the Bunnymen

Il 10 Giugno si esibiranno:

  • Negramaro
  • Fabri Fibra
  • Interpol
  • Verdena
  • Elbow

L’11 Giugno, giornata conclusiva, saliranno sul palco:

  • Vasco Rossi
  • All Time Low
  • Pretty Reckless

E con questo è tutto, solo un’ultima cosa, ringrazio tutti quelli che mi scrivono per complimentarsi e che sono diventai fan della pagina su Facebook, vi invito però a commentare un po’ di più anche direttamente qui sul blog. Grazie a tutti.

 

Cosplayer a Mestre

cosplay00.jpgIl Cosplay è la pratica di indossare un costume che rappresenti un personaggio riconoscibile e di interpretarne il modo di agire. Poiché il fenomeno ha avuto origine in Giappone, il personaggio rappresentato da un cosplayer viene generalmente scelto tra quelli di manga e anime nipponici, ma non è raro che il campo della scelta si estenda ai videogiochi, alle band musicali,  ai giochi di ruolo, ai film, ai telefilm, a libri di qualunque genere e persino a personaggi di spot pubblicitari.

Il termine Cosplay è una contrazione delle parole inglesi costume e play inteso come interpretare/recitare, che descrivono accuratamente questo divertente hobby.
Domenica 20 in piazza Ferretto a Mestre si è tenuto un evento Cosplay organizzato dalla fumetteria “Supergulp“.

Eccovi un paio di foto:

cosplay01.jpg
cosplay02.jpg
cosplay03.jpg

cosplay04.jpg
cosplay05.jpg

cosplay06.jpg