Venezia tra feste arte e storia

art night, san marco, castello, san pietro, Principessa SissiL’arte ha liberato la notte di Venezia, il 23 giugno. L’Art Night 2012 è stata un grande successo, tutta la città era in festa, tantissime le presenze e molti gli spunti interessanti.

Le danze si sono aperte verso le 17:00 e fino a mezzanotte è stato possibile visitare tante mostre, musei, fondazioni e partecipare ad eventi appositamente pensati per l’occasione.

Una notte memorabile che, come nelle intenzioni degli organizzatori, ha mostrato ai veneziani e al mondo, come la città lagunare sia ancora un luogo vitale, ricco di nuove proposte e stimoli, non solo una città museo, destinata al progressivo spopolamento.

L’Art Night tornerà nel 2013 e la attenderemo con ansia, ma nel frattempo altre occasioni per divertirsi nella torrida estate veneziana non mancano di certo, una delle prossime è la 42^ Festa de San Piero de Casteo, che inizia mercoledì 27 giugno alle 21:00, con una serata in musica all’insegna degli anni ’80.

Su questo evento tornerò nei prossimi post, proponendovi qualche foto e il programma delle altre giornate.

In conclusione vi segnalo un intervento di restauro che presto permetterà di restituire al pubblico nove stanze degli appartamenti Imperiali d’Austria, adiacenti al Museo Correr.

Questi lussuosi spazi, che ospitarono la Principessa Sissi, riapriranno il 10 luglio, dopo l’intervento di restauro che ha coinvolto stucchi, marmorini, pavimenti, arredi e camini.

Riapre la Serra dei Giardini

serra.jpgOggi riapre la Serra dei Giardini di Castello. Un edificio storico davvero unico a Venezia, il cui restauro è iniziato nel 2007 e si è finalmente concluso. Alle ore 19:00, la serra riaprirà le sue porte ai cittadini di Venezia e a chiunque voglia visitarla.

Costruita nel 1894 e destinata a piante esotiche, abbandonata dai primi anni Novanta, la Serra ha una superficie di 280 metri quadrati e un’altezza media di sette metri, per un volume di 1.700 metri cubi; le pareti a Nord e a Nord-Ovest sono in mattoni, quelle a Sud e a Sud-Est, di elegante fattura, sono grandi vetrate sorrette da colonne in ghisa.

Qualche anno fa è stata utilizzata senza permesso da alcuni giovani dei centri sociali per l’allestimento di un padiglione alternativo a quelli della vicina Biennale d’arte.

Ora finalmente, la serra torna visitabile da tutti, dopo un intervento di restauro conservativo della struttura edilizia che ha visto il recupero delle parti originarie e il suo consolidamento con l’inserimento di nuovi elementi strutturali.
L’intervento è stato il meno invasivi possibile, visto che la Serra è vincolata come bene storico-architettonico. E’ stato effettuato un rafforzamento delle fondazioni, il recupero delle dodici colonne in ghisa come strutture portanti e la costruzione di nuove colonne d’appoggio in ferro; la posa di quattro telai metallici di supporto alle capriate originarie; la costruzione di un soppalco per l’irrigidimento complessivo dell’edificio. Il progetto ha previsto anche il restauro e la sistemazione delle vetrate, il rifacimento della copertura in metallo zincato, la realizzazione dei necessari servizi tecnologici, e la creazione di una sala-caffetteria.

Tutto questo finalizzato a consentire l’utilizzo della Serra per attività culturali e didattiche, soprattutto nel settore botanico e naturalistico, oltre che alla coltivazione di piante rare e al riparo di piante nella stagione fredda.

La serra si trova in Viale Giuseppe Garibaldi, 1254 a Venezia, nel sestiere di Castello.

Per ulteriori informazioni vi rimando al sito: www.serradeigiardini.org

Festa di San Pietro di Castello

san-piero.jpgSan Pietro di Castello è una delle zone più antiche ed interessanti di Venezia, uno dei primi centri abitati ad essere successivamente inglobato nella città lagunare. Posta all’estremità nord-orientale della città, San Pietro, nel sestiere di Castello si trova nei pressi dell’Arsenale.

Proprio davanti alla maestosa Basilica di San Pietro di Castello (la cui prima fondazione risale al VII secolo), si concluderà domani, 29 giugno l’annuale “Festa de San Piero de Casteo“.

La festa in questa edizione 2010 ha visto 5 serate di musica di buon livello, stasera saranno di scena Le Orme, storica band veneziana che negli anni ’70 si dedicò alla musica beat ed ora si reinventa con il progressive rock.

Martedì per concludere la manifestazione saranno invece di scena i Fronte del Vasco, come si intuisce dal nome una Tribute Band di Vasco Rossi.
Alla fine del concerto e della festa, verso le 23 ci sarà l’estrazione della Lotteria di San Pietro.