Vietato accompagnare il cantante

ca-pesaro.jpgLa sera del 26 e il 27 febbraio vi sarà un’apertura straordinaria del monumentale androne al piano terra di Ca’ Pesaro, sede della Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Venezia.

In quei giorni il palazzo ospiterà infatti una performance di Biagio Gibilterra, pittore siracusano che vive e lavora da anni nella città lagunare.

Mitsingen Verboten (Vietato accompagnare il cantante)” è il titolo dell’installazione, che prevede, oltre all’esposizione di una decina di grandi tele dell’artista, liriche di Andrea Zanzotto e di Georg Trakl, recitate da Virgilio Zernitz, con Cornelis Voshol, mentre i ballerini del Centro Danza Edda Marcialis, danzeranno sulle note dalla Jambalaya Blues Band, che si esibirà dal vivo.

Il progetto è sostenuto da Bugno Art Gallery e si configura come una sorta di percorso emotivo in forma di ballata, in cui diversi registri, più o meno onirici si alternano. Il tema centrale è quello della solitudine e dell’inquietudine dell’artista messe in scena attraverso i suoi umori e le sue liturgie.

I lavori esposti sono stati realizzati apposta per l’occasione e sono contraddistinti da una cifra stilistica che si rifà all’arte veneziana del ‘500. Sono opere che, ad un primo sguardo, paiono prediligere tecniche e messaggi tradizionali, ma ad una più attenta indagine rivelano un gioco di stratificazioni cariche di significati spesso ermetici.