Il sole saluta l’apertura del Carnevale

carnevale, maschere, san marco, angelo, marieDopo un sabato durante il quale ha diluviato, domenica è spuntato un bel sole e, in una Piazza San Marco assolata, sono state circa 70mila le persone che hanno assistito al tradizionale “Volo dell’Angelo” dal campanile.

Il Carnevale di Venezia è quindi ufficialmente iniziato. Oltre al corteo con le Marie, ad aprire la festa c’è stata l’emozionante discesa della ventenne Marta Finotto, studentessa veneziana, fasciata in un abito rosso e bianco stile “Mulin Rouge”.

Assicurata ad un robusto cavo metallico la giovane, eletta la Maria più bella nella scorsa edizione del Carnevale, ha planato dalla cella campanaria fino al Gran Teatro allestito in Piazza San Marco, tra l’entusiasmo di veneziani e turisti. Qui è stata accolta dalle maschere che interpretavano il Doge e i nobili della Serenissima, attorniati dalle 12 Marie di questa edizione del Carnevale.

Il corteo delle Marie in genere precede di un giorno il volo dell’angelo, ma visto il maltempo entrambi gli appuntamenti si sono tenuti ieri.

Io sono andato in Piazza nel pomeriggio, il tempo è rimasto buono fino a sera, e c’erano tantissime persone e delle belle maschere, perlopiù tradizionali. Un buon inizio di carnevale insomma.

 

Silvia Bianchini è l’Angelo del Carnevale 2011

silvia.jpgDomenica sarà la 23enne Silvia Bianchini, il nuovo angelo che scenderà per l’ormai consueto volo dal campanile di San Marco, tra gli sguardi attenti e curiosi del vastissimo pubblico di turisti e veneziani.

Il volo dell’angelo aprirà ufficialmente il Carnevale di Venezia 2011, anche se già da qualche giorno non è raro vedere maschere aggirarsi per la città.

Una scelta, quella della giovane, già Maria lo scorso anno, presa dal Comitato organizzatore di comune accordo con il direttore artistico Davide Rampello, che hanno così voluto prediligere una bellezza veneziana.

Silvia indosserà un mantello lungo 12 metri, con i colori della Serenissima e di San Marco, ideato dalla scenografa Emanuela Finardi, che da vent’anni lavora al Teatro La Scala. ”Sarà un omaggio alla città, che in fondo è la vera Regina del Carnevale” hanno spiegato gli organizzatori, molto felici sia dell’originale abito che della scelta della giovane che lo indosserà, calandosi coraggiosamente dal campanile.

L’angelo del Carnevale sarà Bianca Brandolini D’Adda

angelo01.jpgDal 2001 c’è stato un gradito ritorno a Venezia: la tradizione del volo dell’angelo, così come avveniva nei carnevali settecenteschi, rimettendo quindi nuovamente in scenda dopo secoli, la discesa dal campanile di San Marco di un ‘angelo’ in carne ed ossa che era stato per un periodo rimpiazzato da una grande colomba di legno.

Il volo dell’Angelo si ripeterà anche per il 2010 e sarà uno degli avvenimenti più attesi del Carnevale veneziano, quest’anno a calarsi dal Campanile di Piazza San Marco sarà Bianca Brandolini D’Adda.

Alle ore 12 della prima domenica di Carnevale, il 7 Febbraio, come già sperimentato nella precedente edizione da Margherita Missoni, l’Angelo volerà sopra la folla che da tradizione riempie la Piazza fino ad atterrare nel fiabesco Palco/Giardino dove si svolgeranno molte delle più importanti manifestazioni della kermesse veneziana.

L’anno scorso Margherita Missoni che vestiva un abito, alato, disegnato dal nonno Ottavio, m’è parsa piuttosto tesa durante la discesa, vedremo se Bianca Brandolini D’Adda riuscirà a planare con più tranquillità.

angelo02.jpg
Foto di Rosanna Giordano