Art Night Venezia, l’arte libera la notte anche nel 2012

università, mostra, artisti, Art NightE’ estate, il caldo è arrivato e aumenta la voglia di uscire, stare all’aperto, andare al mare se si può, o più semplicemente, fare un passeggiata, anche se si resta in città. Ormai la luce ci accompagna fino a tarda sera e quindi, anche dopo cena, spesso la voglia di far due passi, uscire, e magari visitare una mostra o andare ad un concerto aumenta. A Venezia gli eventi non mancano, tra i tanti oggi vi parlo della Notte dell’Arte, confermata dopo il buon successo dell’anno scorso.

L’edizione 2012 si terrà sabato 23 giugno, e coinvolgerà più di cento istituzioni tra musei, gallerie, fondazioni, chiese, palazzi e librerie.

Si partirà alle 16:30 con la presentazione ufficiale dell’evento presso l’Università Ca’ Foscari, che ne è promotrice, dopodiché ognuno potrà autonomamente, in base ai propri desideri, interessi e disponibilità di tempo, disegnare il proprio percorso, seguendo un filo logico o l’estro del momento.
Quest’anno, oltre all’opportunità di scoprire e visitare parte dell’immenso patrimonio artistico di Venezia, ci sarà una raccolta di fondi a favore dell’Emilia Romagna colpita dal terremoto.

Il programma della serata prevede performance musicali, letture, workshop e tour culturali, tra i quali segnalo l’itinerario teatrale sulla storia del libertinaggio ai tempi della Serenissima.

Per gli appassionati di musica ricordo invece i concerti al Palazzetto Bru Zane, e il concerto presso il Conservatorio Benedetto Marcello.

L’evento si conclude, secondo me un po’ troppo presto, a Mezzanotte, neanche Venezia fosse una sorta di cenerentola, ma pazienza, bisogna anche rispettare chi vuole dormire, e ne ha naturalmente tutto il diritto.

Per il programma completo vi rimando a questo link: http://virgo.unive.it/artnightvenezia/programma.php

Appuntamenti per il fine settimana

concerti, danza, Sabato 24 marzo, appuntamento con il penultimo incontro della rassegna “Pomeriggi Musicali a Palazzo Albrizzi”, con il recital del pianista Francesco Bissanti. Musiche di F. Liszt, A. Scriabin, P. Tchaicovsky, C. Debussy.

Se preferite un genere più moderno e trasgressivo non perdetevi la data veneziana del Caparezza Sogno Eretico Tour 2012, che vedrà impegnato il musicista fino a primavera inoltrata, in una nuova serie di live dopo le 50 date che hanno registrato oltre 250.000 presenze. 

Con la sua capacità di muoversi tra rap, rock ed elettronica, e con immensa gratitudine verso il pubblico che tanto gli ha tributato, Caparezza torna con un nuovo show, un nuovo allestimento, una nuova sfida. Il suo ultimo album “Il Sogno Eretico” è stato disco di platino e il 24 marzo l’artista sarà al C.S.O. Rivolta di Via Fratelli Bendiera a Marghera.

Sempre sabato 24, ma all’Auditorium San Nicolò di Chioggia, andrà in scena uno spettacolo dedicato all’artista statunitense Isadora Duncan (1878 – 1927), danzatrice considerata tra le più significative precorritrici della “danza moderna”. 

Domenica 25, all’Arsenale di Venezia si terrà la conferenza “I nuovi modi di fare arte”, un interessante approfondimento sul mondo dell’arte creata e fruita nella rete. Interverranno: Mario Gerosa redattore capo della rivista AD; Domenico Quaranta critico e curatore d’arte; Igor Zanti curatore del premio e Modera Valentina Tanni critico d’arte e giornalista esperta di arte digitale.

Al Café Sconcerto di Chirignago sarà invece possibile rivivere le atmosfere degli anni ’60 raccontati attraverso le belle canzoni e il divertente cabaret dei Gufi.

In fine, per i più piccoli, domenica 25, alla libreria Toletta Kids, un incontro dedicato alla lettura animata, in collaborazione con l’Associazione Barchetta Blu.

 

Fine settimana all’insegna del Carnevale

2605384740.jpgVediamo assieme qualche appuntamento interessante per chi volesse passare il fine settimana a Venezia, naturalmente all’insegna del Carnevale e del teatro, tema di questa edizione.

Un’idea per venerdì potrebbe essere un concerto di musica sacra nella Chiesa di San Lio, a cura di MusicArtEnsemble in Venice.

I concerti iniziano alle 20:30 e per maggiori informazioni vi rimando a:

MusicArtEnsemble in Venice – tel. +39 342 1063921 

www.musicartensemble.com – info@musicartensemble.com

Sabato 11 febbraio in Piazza San Marco, ci sarà l’inaugurazione del Gran Teatro, con spettacoli circensi e il tradizionale concorso per la maschera più bella.

Verso le 16:00 altro tradizionale appuntamento, quello del Corteo delle Marie, che partiranno da San Pietro di Castello alle 14.00 per arrivare in Piazza San Marco dopo circa due ore. 

Alle 19:00 la musica cambia e si fa decisamente più moderna, con Dj set, happy hour ed animazioni.

Domenica il Carnevale prende definitivamente il volo con l’Angelo, che alle ore 12:00, scenderà dal campanile di San Marco.

Tante le sfilata di maschere, gli spettacoli e i concerti in programma, davvero per tutti i gusti.

Accompagneranno lʼevento il Corteo Storico del Doge e i gruppi mascherati in costume. A seguire, e fino alle 15:30 circa, gran kermesse di gruppi in costume, con danze, numeri circensi spettacolari e tanto altro. 

Dalle ore 19:00 tanta musica con i Dj in piazza, ma anche teatro e concerti Jazz.

 

L’Heineken Jammin Festival lascia Venezia

1790737269.jpgL’avevo già accennato in un precedente post, ma ora è ufficiale: l’Heineken Jammin Festival lascia Venezia, l’edizione 2012 non si terrà a Parco San Giuliano.

La disdetta dell’accordo, che prevedeva una durata pluriennale, è stata recapitata in questi giorni al direttore generale del Comune di Venezia Marco Agostini; lo stesso Agostini ha riferito poi al Gazzettino, principale quotidiano del Nord Est, alcune parti della comunicazione, che indica lo scarso successo e la conseguente rilevante perdita economica dell’edizione 2011, aggravate anche da opinioni negative arrivate dalla stampa.

Anche se è stata messa la parola fine all’esperienza veneta dell’Heineken Jammin Festival, non è esclusa una collaborazione del capoluogo lagunare con Livenation per futuri eventi: si parla infatti di una nuova edizione dell’ElectroVenice e del ritorno di Vasco Rossi a San Giuliano, appena le condizioni di salute del “Social Rocker” lo permetterano.

904846406.jpg

Eleganti Auguri

casino.jpgCon questo post, oltre ad augurarvi un piacevole weekend, magari da passare proprio a Venezia, vi auguro naturalmente anche un sereno Natale.

Sono giorni di festa e gli eventi non mancano, tra questi gli “Eleganti Auguri” andati in scena ieri. Questo il nome scelto per il Gran Galà sul Canal Grande organizzato da Casinò di Venezia Meeting & Dining Services con il Casinò Municipale di Venezia, al Salone delle Feste di Ca’ Vendramin Calergi, al quale è seguito il concerto a cui ha partecipato, tra gli altri, anche Noa. 

S’è trattato di uno degli appuntamenti più esclusivi a Venezia per questo Natale 2011. Tra le tante curiosità un menù davvero interessante che, dopo il brindisi di benvenuto, ha previsto scampi crudi, tartufi di mare, tartara di tonno, salmone marinato e granita al prosecco, vodka e arancia, granseola all’olio e limone, gamberoni al vapore sul fondo di carciofo tiepido; Ostriche e cappesante gratinate; Filetto di branzino in “saor” con polenta morbida; Spinosini gratinati con code di scampi e radicchio di Treviso tardivo; Astice alla “busera” con patate; Babà al limoncello, caffè e champagne.

Nonostante l’appuntamento all’insegna del lusso, forse complice la crisi o la bontà che pervade tutti a Natale, il costo per la partecipazione era tutt’altro che proibitivo, appena 100 euro a persona, all’incirca il costo di un pranzo o di un cenone in famiglia, ma con in più la possibilità di accedere alle sale da gioco del casinò, con tanto di gettone omaggio da 10 euro.

AUGURI A TUTTI!

 

Eventi natalizi in Piazza San Marco

natale, piazza san marcoPer Natale Venezia si veste a festa, arrivano i tradizionali mercatini, e Venezia Marketing Eventi ripropone, come aveva fatto anche lo scorso anno, un programma di appuntamenti davvero ricco. Tutti saranno aperti alla cittadinanza e ai turisti, e si svolgeranno sul palco allestito in Piazza San Marco, struttura che, dopo i cinque concerti e i due reading di Natale, ospiterà anche il consueto show della notte di San Silvestro, nell’ormai rodata formula di “Love”, che ovviamente in questa edizione diverrà “Love 2012”.

Si inizia oggi, mercoledì 21 dicembre, alle ore 17:00, alla presenza delle autorità cittadine, con il primo dei reading in lingua originale curati da docenti dell’Università Ca’ Foscari, che leggeranno brani a tema natalizio di autori da tutto il mondo. Si finirà invece il 28 dicembre, alle 12:00, con l’ultimo dei concerti del Quartetto di Ottoni del Conservatorio Benedetto Marcello, che eseguirà brani della tradizione natalizia adattati per l’occasione e per essere eseguiti solo da fiati.

L’iniziativa è realizzata il collaborazione con l’Associazione Piazza San Marco. La proposta di spettacoli si somma alle altre iniziative che la Città propone in Piazza per le festività natalizie: ogni giorno, a partire dall’imbrunire e fino alla mezzanotte, le Procuratie saranno illuminate dalle tradizionali luminarie offerte dall’azienda Co.Ve.Di. e verranno proiettate sul Campanile immagini a tema natalizio, mentre nella Piazzetta dei Leoncini sono stati installati un albero ed un presepe realizzati dall’azienda Thun.

 

Il pianista sul Canal Grande

concerto, canal grandeSabato il “Il pianista fuori posto” Paolo Zanarella, imprenditore padovano di 43 anni con una grande passione per la musica ha dato vita ad una suggestiva performance lungo il canal grande, ha infatti suonato il pianoforte su una barca, partendo da piazzale Roma per arrivare fino a San Marco.

Il pianista che suonava galleggiando lungo il Canal Grande è stata un’immagine davvero poetica che rimandava al noto film di Tornatore in cui però, come noto, il pianista suonava sull’oceano.

Venezia è solo una delle tappe di questo eccentrico musicista, certamente la più affascinante, ma la mission dell’imprenditore padovano è più ampia, vuole infatti portare la cultura in strada, visto che nei teatri ci va sempre meno gente. Sabato Zanarella ha regalato un’ora di buona musica, del tutto gratuita, con le sue note che galleggiavano sul Canal Grande, ma presto suonerà nelle piazze e in altri spazi in numerose altre città.

Un weekend tra arte e musica

giudecca, foto, concertoOggi in occasione del Festival delle Arti 2011, alla Giudecca, vi segnalo alle 19:00 il concerto di Diego Gonzales e, nello Spazio Bocciofila, dalle 17:00 alle 19:00 vari incontri letterari con lettura di poesie.

Alle 15:00 e alle 17:00 presso la scuola Elementare Duca d’Aosta spettacoli teatrali per bambini.

Al Centro Civico delle Zittelle un interessante mostra fotografica e presso il Gruppo anziani autogestito il concerto del Bakaro Tour On The Street, alle 18:00.

Sabato 17, ultimo giorno del Festival, tra i tanti eventi in programma segnalo: Trash Art alle 15:30 in Campo Junghans e, sempre in quella sede, alle 19:00 si balla con la salsa cubana di Simone Puppa.

Al Consorzio Cantieristica Minore, proiezioni video e a Villa Hériot alle 17:30, Mario’s Ochestra in concerto.

Per la mappa del Festival e il programma completo di tutti gli eventi cliccate qui.

In fine volevo segnalare la campagna “Se ami Venezia non la incatenare”: slogan nato da un’idea dell’assessore comunale alle Attività culturali, Tiziana Agostini, che secondo me merita visibilità.

L’assessore ha bocciato l’ipotesi di dedicare un luogo di Venezia ai lucchetti “dell’amore” divenuti famosi a Roma a Ponte Milvio e che stanno infestando ora anche i maggiori ponti di Venezia.

“Venezia non ha bisogno dei lucchetti – ha dichiarato l’assessore – che equivalgono, sia in termini di spesa per la rimozione sia come fenomeno di costume, all’atto di imbrattare la città con spray. Un fenomeno di sottocultura con il quale la nostra città non può riconoscersi e che quindi non ha alcun senso venga legittimato con un luogo ad hoc”.

Arte e Cinema a Venezia

festival, film, giudeccaAnche questa edizione della Mostra del Cinema di Venezia s’è conclusa e il verdetto una volta tanto non è stato seguito da grandi polemiche. Certo c’erano diverse pellicole interessanti, ma i premi sono limitati, quindi qualche scontento era inevitabile, ma i vincitori sono dei bei film.

Leone d’oro al visionario Faust russo di Alexander Sokurov. Due ore e mezza di film che molti, va detto, si aspettavano come vincitore.

Leone d’argento al cinese Shangjun Cai, giovane autore alla sua seconda pellicola.

Coppa Volpi a Michael Fassbender, protagonista di Shame. Premio Speciale della Giuria a Terraferma del nostro Emanuele Crialese.

Giuria severa ma giusta, generalmente apprezzata da tutti.

Ed ora, senza cinema che si fa? Non vi preoccupate di appuntamenti a Venezia ce ne sono molti, intanto fino a novembre continua la Biennale, con il suo ampio corollario di mostre ed eventi collaterali e poi, il 14, 15, 16 e 17 settembre vi segnalo, alla Giudecca, il Festival delle Arti, con ben 80 artisti e 30 gruppi musicali che animeranno Sacca Fisola, e non solo. Davvero un bel appuntamento.

festival, film, giudecca

Festa de San Piero 2011

San Pietro, festaLa Festa di San Pietro di Castello è una delle più sentite e suggestive di Venezia. Se sabato o domenica sarete in città vi consiglio vivamente di parteciparvi.

Quest’anno la festa è all’insegna delle cover band. Dopo la musica degli Abba, che ha aperto il 30 giugno i festeggiamenti dell’edizione 2011, si continua oggi con musica blues, sabato con musica sacra, regate e spettacoli, anche per i più piccoli, e domenica con i concerti de “I Sensi di Colpa”, i “Cantori Veneziani” e la “banda Sant’Erasmo”.

Oltre a tanta musica, si ballerà, si mangerà, si starà assieme nel cuore di Venezia e, naturalmente non mancheranno momenti sacri, come le messe dedicate a San Pietro e profani, come la tradizionale lotteria, che quest’anno premierà il più fortunato con una settimana per 2 persone a Sharm El Sheik.

Chiuderà la festa, domenica 3 luglio, un concerto tributo ad una delle cantanti italiane più famose nel mondo: Laura Pausini.

Per altre informazioni e per prendere visione del programma completo della festa vi rimando al sito: sanpierodecasteo.org.