Corpo a corpo

festival, teatro, comune, TizianoIl corpo e le contraddizioni che lo pervadono, il corpo come “luogo” della follia e motore artistico senza confini: è lui il protagonista della quarta edizione del Festival dei Matti, intitolata appunto “Corpo a corpo“. La presentazione della manifestazione è avvenuta nei giorni scorsi a Ca’ Farsetti, con una conferenza stampa alla quale sono intervenuti l’assessore comunale alle Attività culturali, la presidente della Commissione consiliare Cultura, il dirigente comunale alle Produzioni culturali e spettacolo, la direttrice organizzativa dell’associazione FormAttArt e autori ed interpreti degli spettacoli che animeranno la manifestazione.

Il festival, che si terrà a Venezia da venerdì 16 a domenica 18 novembre, è un progetto della cooperativa Con-Tatto, realizzato con la collaborazione dell’Assessorato comunale alle Attività culturali, ForMatArt, Venezia Marketing & Eventi, HelloVenezia, Università Ca’ Foscari di Venezia, Sherwood e il patrocinio della Regione Veneto, della Provincia di Venezia e dello Iuav, l’Istituto Universitario di Architettura. 

Il Festival dei Matti nasce come espressione delle tante pressioni che abitano il difficile periodo di crisi che stiamo attraversando, nel quale momenti di formazione e confronto come questi sono sempre più urgenti e necessari.

Per maggiori informazione visitate il sito: www.festivaldeimatti.org

Se siete anche voi un po’ matti, o semplicemente molto ricchi, potrebbe interessarvi comprare una casa di 150mq nel sestiere di Cannaregio, ad un prezzo di 13.000 euro al metro quadro, decisamente caro anche per la città lagunare, dove gli immobili non sono certo a buon prezzo.

Ma cos’ha di speciale questa casa, per costare quasi 2 milioni di euro? Beh, presto detto, fu, nel sedicesimo secolo, l’abitazione del pittore Tiziano Vecellio, e ad attestarlo c’è anche una lapide ottocentesca sulla sua facciata, dove si legge che il pittore vi abitò per nove lustri, fino alla sua morte nel 1576.

Fateci un pensierino.

 
Corpo a corpoultima modifica: 2012-11-09T08:30:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento