Marghera Comics 2012

marghera, fumetti, cosplayL’Associazione Culturale “Venezia Comix” propone nella giornata di domenica 9 settembre, in piazza Mercato a Marghera, una manifestazione incentrata sulla promozione del fumetto, come forma di socializzazione, e non semplice intrattenimento, in cui valorizzare il territorio veneto e i suoi abitanti rendendoli protagonisti.

Marghera Comics è l’appuntamento di fine estate col fumetto, e intende affiancarsi al Mestre Comics, la fiera invernale che sta conoscendo un crescente successo nel veneziano.

Marghera Comics punta a diventare un nuovo appuntamento annuale  di sano divertimento, e promozione della cultura legata alla Nona Arte (il fumetto).

Il territorio diventa inoltre protagonista attraverso i suoi supereroi: Capitan Venezia e Lady Marghera, mascotte dell’evento.

La manifestazione si articola con il seguente programma di massima:

  • ore 10:00 apertura mostra mercato
  • ore 14:00 gara di Cosplay
  • ore 18:30 premiazione gara Cosplay
  • ore 20:00 chiusura della manifestazione

Per informazioni su eventuali variazioni di orario, e modalità per raggiungere o partecipare alla fiera, vi rimando alla pagina Facebook dell’evento:

https://www.facebook.com/events/350294621708492/

e anche a quella dell’associazione Venezia Comix: 

https://www.facebook.com/pages/Veneziacomix/159262652938

Ricordo inoltre che nel corso della giornata potranno essere previste anche esibizioni temporanee di autori di fumetti, e mostre di tavole originali all’interno della Sala Consiliare o della Biblioteca di Marghera.

Grazie anche al mio vecchio amico Emanuele Tenderini, il fumetto “veneziano” sta conoscendo una nuova età dell’oro, e a dirlo non sono solo io, come si vede dall’articolo che riporto sotto, apparso nella pagina culturale (e anche questo è significativo) del Gazzettino, principale quotidiano del Nord Est.

marghera, fumetti, cosplay

Appuntamento a Marghera quindi per chi ama il fumetto, o semplicemente vuole conoscere meglio questa importante forma di espressione.

Venezia tra tradizione e innovazione

canal grande, regata storica, gondolieri, future, Terrence MalickHo pensato di intitolare questo post “Venezia tra tradizione e innovazione” in quanto ieri, mentre al Lido venivano presentati nuovi film, che in molti casi danno uno spaccato della nostra contemporaneità e cercano anche di guardare al futuro, a Venezia si teneva la tradizionale Regata Storica, con il sontuoso corteo acqueo e le successive gare.

Venezia è una città sospesa tra passato e futuro, oltre che sospesa tra acqua e cielo. E’ una città che ha saputo, e sa tutt’ora, innovare pur restando sempre fedele a se stessa.

Una città che non dimentica il suo glorioso passato, ma che a differenza di quanto molti credono, non è un museo a cielo aperto, ma un luogo che può essere ancora vitale, innovativo, sorprendente.

Ieri, alla Mostra del Cinema, è stata la giornata di “To The Wonder” di Terrence Malick, film in concorso, di un regista considerato “di culto”. Chi l’ha visto dice che la pellicola sembra una continuazione di “The Tree of Life”, in ogni caso affronta sostanzialmente le medesime tematiche, l’amore divino, l’amore terreno e l’amore puro (quello verso la natura) che vengono sviluppate tramite i personaggi che si raccontano attraverso voci fuori campo.

Il film è stato accolto con qualche fischio dalla stampa, vedremo se il pubblico lo apprezzerà di più

Tornando agli appuntamenti tradizionali, va segnalato che il gondolino Celeste, di Rudi e Igor Vignotto, ha vinto la gara conclusiva della Regata Storica 2012.

I due campioni del remo, non nuovi a questi successi, hanno preceduto, dopo una gara avvincente e non priva di qualche scorrettezza, il gondolino Viola, di due giovani davvero promettenti. 

La tradizionale manifestazione remiera veneziana è stata accompagnata dalla curiosità e dall’entusiasmo di migliaia di persone, stipate lungo le rive del Canal Grande, veneziani e turisti, giovani e meno giovani, tutti affascinati da una manifestazione unica, in una città unica.

Il tempo come al solito non ha tradito e la pioggia non è caduta, regalando una domenica decisamente memorabile.