Scontro sui lucchetti dell’amore

amore, ponte milvio, ponte, polemiche, multaAvevo già parlato nel 2010, in questo post d’annata “Non solo Ponte Milvio”, dei lucchetti che, sulla scia di Ponte Milvio a Roma, fanno sempre più spesso la loro comparsa anche sui ponti veneziani e, in particolare, su quelli del Canal Grande.

In due anni questa moda giovanile non è passata (peccato) e, nonostante periodicamente i lucchetti vengano rimossi, tornano, spesso molto numerosi, in particolare sul ponte di Rialto e su quello dell’Accademia.

In questi ultimi giorni, anche la politica locale pare essersene accorta, con un “lieve” ritardo, forse perché ad agosto mancano temi più importanti, o forse per reale interesse, e naturalmente, come accade in questi casi, non sono mancate le polemiche, o meglio diverse letture delle questione.

Il consigliere ministeriale Franco Miracco condanna i lucchetti, mentre l’assessore alle politiche giovanili Gianfranco Bettin difende i ragazzi e le ragazze innamorati (e elettori), precisando che non sono né vandali né teppisti.

In ogni caso, per questi giovani innamorati, se colti sul fatto, mentre “lucchettano” un ponte, ci saranno delle sanzioni.

Multe in arrivo poi, anche per chi getta la gomma a terra… Mal costume diffuso, che sta rendendo simile al manto di un dalmata i masegni veneziani, così come la pavimentazione di molte piazze e strade italiane.

 

Le schie

pesca, pesce, tradizioni, cucinaIeri ho visto un interessante servizio televisivo sulla pesca in laguna, e m’è venuto in mente che molti lettori di questo blog probabilmente non sanno cosa siano le schie, cosa ben nota invece ad ogni veneziano, pertanto oggi vi parlo di questo.

Le schie sono piccoli gamberetti. Il loro nome comune in italiano è gamberi grigi, o gamberi di sabbia, sono tipici del territorio veneto, e particolarmente conosciuti in gastronomia, in quanto usati per molti piatti, tra i quali ottimi antipasti.

Vivono infossati nella sabbia o nel fango, lungo i litorali ma anche in acque salmastre. La laguna di Venezia ne è ricca, e generalmente si pescano con delle particolari reti a strascico. 

Le modalità di trattamento in cucina dei gamberi grigi, che devono essere vivi al momento dell’acquisto, dipendono dalle tipologie e dalle dimensioni. Le schie sono in genere davvero molto piccole, vanno lavate bene in acqua corrente, e possono essere preparate in vari modi, fritte oppure lessate brevemente e condite con una salsa al pomodoro, o passate in padella con aglio e prezzemolo, oppure servite accompagnate da polenta morbida.

Sono molto saporite e, soprattutto, tipicamente veneziane.

 

L’Arsenale passa al Comune

1525034616.jpgDa tempo alcune aree dell’Arsenale di Venezia vengono usate dalla Biennale, si tratta di spazi molto belli, oltre che straordinariamente ricchi di storia.

Ora inizia una nuova fase anche per il resto dell’Arsenale di Venezia, che non sarà più zona militare, passando sotto il controllo del Comune.

“Il trasferimento dell’Arsenale al Comune di Venezia è un esempio unico e di grande rilevanza del come si può attuare concretamente un vero federalismo demaniale”. Questa una delle prime dichiarazioni del sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, che in una conferenza stampa a Ca’ Farsetti ha tracciato un bilancio della sua attività e delineato alcuni obbiettivi prima della pausa estiva.

Fra gli obiettivi già raggiunti, quello di aver seguito di persona l’iter normativo per il trasferimento dell’Arsenale di Venezia al Comune, con il decreto passato in Senato, che attende ora la conferma alla Camera.

Una volta concluso l’iter il trasferimento sarà effettivo e si vivrà un momento storico per la città. Le potenzialità degli spazi che il Comune si troverà a gestire saranno enormi e questo se da un lato entusiasma, dall’altro preoccupa un po’. Il rischio è che tanta ricchezza venga mal sfruttata e poco valorizzata.

Per maggiori informazioni visitate il sito: www.arsenaledivenezia.it

Tutti i nomi della Mostra del Cinema 2012

lido, Kasia Smutniak, Noomi Rapace, Penelope Cruz, Jennifer Garner, Zac EfronSi avvicina la 69esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e ormai c’è sostanziale certezza sui nomi delle star attese al Lido, distribuite tra giuria, attori e registi in gara o di passaggio.

Madrina per la cerimonia inaugurale, il 29 agosto, sarà Kasia Smutniak, vedova di Pietro Taricone, nell’occasione verrà proiettato, The Reclutant Fundamentalist, diretto da Mira Nair. Proprio questa pellicola porterà al Lido Kate Hudson e Kiefer Sutherland. Poi sarà la volta di Laetitia Casta e Samantha Morton, presenti come giurate. Il fascino femminile non mancherà di certo in questa edizione grazie alla presenza di vere dive, tra le quali Isabelle Huppert, Wynona Ryder, Noomi Rapace, Susan Sarandon, Kristin Scott Thomas e la nostra Claudia Cardinale.

Attesissime anche le compagne di Javier Bardem e Ben Affleck, la cui presenza è però ancora in forse. Confermati invece tra gli ospiti Bardem e Affleck, che saranno a Venezia per il film To The Wonder di Terrence Malick, una delle pellicole più attese di questa edizione. Inoltre Affleck si presenterà anche in veste di regista con il suo terzo lavoro: Argo.

Potrebbero arrivare poi anche Penelope Cruz e Jennifer Garner, reduce dalla terza gravidanza.
James Franco e Selena Gomez saranno invece al Lido per presentare Spring Break, un’originale pellicola fuori concorso che racconta la storia di quattro amiche che decidono di rapinare un fast food per pagarsi la festa di primavera.

Robert Redford porta alla Mostra del Cinema il suo The Company You Keep, un film politico in cui si darà spazio all’interpretazione di Shia LaBeouf, in lista per il red carpet lagunare. Redford sarà poi a Venezia anche in veste di attore, insieme a Pierce Brosnan, per il film fuori concorso Love is all you need.

Venezia ospiterà poi anche l’idolo delle teenager Zac Efron e un sex symbol più amato dalle donne mature, Daniel Craig. Gérard Depardieu ed Emmanuelle Seigner chiuderanno la manifestazione con un’altro film fuori concorso L’homme qui rit di Jean-Pierre Ameris. Molto attesi anche Stanley Tucci, Nick Nolte, Michael Shannon e John Malkovich.