Voglia di mare, voglia di barche

3679105987.jpgLa voglia di mare cresce, vista anche una primavera decisamente “fresca” e piovosa. Con la voglia di mare cresce quella di barche, meglio se medie o piccole, sia per ragioni di budget che di praticità. Proprio a queste imbarcazioni si è dedicato grande spazio al Salone Nautico di Venezia, che ha dimostrato come il mercato della piccola nautica sia ancora molto vivace, anzi forse addirittura in crescita.

Lorenzo Pollicardo, curatore del Salone, s’è dimostrato prudente su quest’ultimo punto, ma ha affermato che “il successo in termini di pubblico e i riscontri per gli espositori dimostrano che abbiamo risposto alle esigenze di un mercato, quello della piccola e media nautica, che continua ad essere vivace.”

In effetti i numeri del Salone Nautico di Venezia/NauticShow 2012 sono davvero di tutto rispetto, a dimostrazione di come unire sia meglio che dividere, infatti la manifestazione nasce dalla sinergia tra Expo Venice, società organizzatrice del Salone Nautico Internazionale di Venezia, e Veneto Exhibitions, società organizzatrice del NauticShow, che fino all’anno scorso andava in scena a Jesolo. 

Nonostante il maltempo, nei sei giorni di manifestazione (13-15 e 20-22 aprile a Parco San Giuliano) si sono registrati oltre 25.000 ingressi. Positivi anche i riscontri in termini di vendite, oltre che di contatti utili per le 170 aziende espositrici, presenti con 220 imbarcazioni proposte. 

Il salone si conferma come un punto di riferimento sempre più importante per l’area adriatica e punta a diventare leader nel settore delle barche entro i 10 metri, che poi è quello che interessa oltre il 90% degli italiani che vanno per mare.

 
Voglia di mare, voglia di barcheultima modifica: 2012-04-25T08:30:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento