Mazzorbo

MazzorboContinua la serie di post dedicati alle isole della laguna, oggi vi parlo di Mazzorbo.

Mazzorbo è un’isola della Laguna Veneta che si trova ad est di Burano ed è collegata a quest’ultima da un ponte. Oggi vi si trovano un centro sportivo, opera dell’architetto Giancarlo De Carlo, ed il cimitero di Burano, oltre ad alcune case popolari.

L’isola ha una forma rettangolare, con il lato maggiore di circa 880 metri. In parte il suo territorio è dedicato alla coltivazione. Alcune aree sono invece urbanizzate da quartieri di recente costruzione, nei quali abitano poco più di 300 persone.

Anticamente Mazzorbo era chiamata Maiurbium (forse una storpiatura di Magna Urbs, “città maggiore”), come tutti gli antichi centri lagunari nacque per effetto dello spopolamento delle città dell’entroterra, sotto la spinta delle frequenti invasioni barbariche.

Fin dai primi tempi l’isola, potendo godere della vicinanza di Torcello, a quel tempo grande centro commerciale della laguna, vantava ricchi palazzi e numerose chiese.

Raggiunto il massimo splendore nel X secolo, Mazzorbo, come altri centri vicini, iniziò a declinare in favore della vicina Venezia. Divenne così un’isola utilizzata per le attività agricole o per lo svago dei patrizi veneziani.

Dell’antica Mazzorbo non resta oggi praticamente traccia, eccezion fatta per la chiesa di Santa Caterina, databile tra il 1283 e il 1291, nella quale trova spazio la più antica campana della Laguna, databile al 1318.

 
Mazzorboultima modifica: 2012-02-29T08:30:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento