Proteste contro le grandi navi

naviLa questione delle grandi navi da crociera in laguna e, in particolare, nel bacino di San Marco, è tra le più complesse delle tante che riguardano il delicato equilibrio della città di Venezia. “Fuori le grandi navi dalla Laguna”, o ancora “Affitta il passato distruggendo il futuro”, fino all’internazionale “Big ship… you kill me”, sono alcune delle frasi scritte sugli striscioni appesi al Ponte lungo della Giudecca, per protestare contro il passaggio delle navi da crociera.

L’iniziativa è stata promossa dal Coordinamento cittadino contro le grandi navi in occasione della partenza di una nave da crociera dal porto di Venezia. “È solo l’inizio – ha spiegato Tommaso Cacciari, del centro sociale Morion – di una protesta contro le navi da crociera in Laguna che continuerà per tutto l’inverno, in occasione di ogni partenza”.

“L’obiettivo – ha aggiunto Luciano Mazzolin, di Ambiente Venezia – è quello di organizzarci al meglio per costituire dei presidi permanenti lungo tutto il tracciato percorso in Laguna da parte delle navi da crociera. Il messaggio che intendiamo lanciare è la risposta all’accordo sottoscritto nei giorni scorsi dal sindaco Orsoni e dal presidente dell’Autorità portuale Costa. E se i crocieristi vogliono vedere Venezia, che vedano anche noi cittadini, che facciamo parte di questo paesaggio”.

Gli striscioni sul Ponte lungo della Giudecca sono infatti ben visibili dai croceristi che ci passano davanti a bordo di colossi del mare sempre più giganteschi, e che per salutare ed ammirare la città si concentrano sui ponti delle navi.

 
Proteste contro le grandi naviultima modifica: 2012-01-09T08:30:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Proteste contro le grandi navi

Lascia un commento