Una piacevole sorpresa

1019987931.jpgVenezia non smette di sorprendere. In questi giorni sono stati scoperti degli affreschi del Quattrocento sotto l’intonaco di un edificio popolare di Rialto.

Non è la prima, e sicuramente non sarà l’ultima volta che accade. La Venezia, cosiddetta “minore” riserva piacevoli sorprese.

Il tipico rosso veneziano, un verde brillante, e resti di medaglioni e decorazioni vegetali appena visibili, ecco cosa hanno trovato i restauratori sotto l’intonaco cementizio di un edificio a Rialto.

Le tracce sono spuntate durante i lavori, ad opera di Insula spa, per la ristrutturazione e il restauro di un edificio che ospiterà sei nuovi alloggi di edilizia sociale voluti dal Comune.

Questi resti di affreschi in un edificio popolare confermano come a Venezia, in passato, fosse prassi diffusa  decorare anche edifici comuni, e non solo i palazzi delle famiglie nobili.

Ora questi dipinti sono all’esame della Soprintendenza, che ha già effettuato un rilievo completo della decorazione, che compare sulle tre facciate sotto forma di linee orizzontali e verticali che delimitano fasce di larghezza diversa, all’interno delle quali si individuano semplici motivi geometrici a cerchi concentrici e motivi floreali stilizzati. Questi profili sono disegnati con pigmenti di colore nero, rosso, giallo e verde. Le tracce rimaste sono esigue, ma i colori sono ancora brillanti e vividi e la testimonianza va sicuramente preservata.

La scoperta non ha comunque bloccato i lavori all’interno dell’edificio, gli alloggi saranno quindi completati nei tempi prestabiliti.

Una piacevole sorpresaultima modifica: 2011-12-16T08:30:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento