I Misteri del Sotoportego

letteratura, mostra,In mostra alla Scuola Grande della Misericordia, in questi giorni, venti opere di grande formato (due metri per tre e oltre) dell’artista svizzero Pierre Casè, realizzate con tecniche e materiali misti, ispirate ai tipici sottoportici veneziani

Prendendo spunto dal nome evocativo di molti di loro, Alberto Toso Fei, su sollecitazione dello stesso Casè, ha selezionato e presentato, a suo modo, dieci aneddoti fantastici che riguardano altrettanti dei venti sottoportici veneziani oggetto dell’attenzione dell’artista.

Pierre Casè, Misteri del Sotoportego con dieci storie di Alberto Toso Fei

Scuola Grande della Misericordia, Cannaregio 3599, Venezia – ingresso libero dalle ore 10:00 alle 18:00 fino al 30 ottobre (chiuso lunedì).

Pierre Casè

Pierre Casè, 67 anni, è un artista ticinese la cui attività è apprezzata sia a nord, nei cantoni tedeschi e francesi, che a sud, in Italia, ma è anche figura significativa in ambito culturale per aver ricoperto a lungo la carica di presidente nazionale della Società dei Pittori scultori e Architetti Svizzeri e per aver tenuto con grande professionalità, dal 1990 al 2000, la direzione artistica della Pinacoteca Casa Rusca di Locarno.

Alberto Toso Fei

Alberto Toso Fei, 43 anni, è discendente di una antica famiglia di vetrai di Murano, ed è un esperto di storia veneziana e di misteri. Ha scritto alcuni libri che costituiscono una sorta di antologia del mistero su Venezia e la sua laguna.

letteratura, mostra,

 

 

 

 

I Misteri del Sotoportegoultima modifica: 2011-09-14T08:30:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento