Il giardino dei sentieri che si biforcano

letteratura, san giorgio, Labirinto BorgesVenezia, per chi non la conosce bene, può risultare davvero labirintica, tutti quelli che l’hanno girata a piedi, che poi è il modo migliore per scoprirne la bellezza, ci si sono persi almeno una volta, ma non è di questo che voglio parlarvi.

A 25 anni dalla morte del celebre scrittore argentino Jorge Luis Borges, avvenuta il 14 giugno 1986, la Fundación Internacional Jorge Luis Borges e la Fondazione Giorgio Cini promuovono una serie di iniziative volte a ricordare la straordinaria carriera dello scrittore. L’evento più interessante riguarda il Labirinto Borges, un giardino-labirinto progettato dall’architetto Randoll Coate, e inaugurato il 14 giugno. Si tratta di un’opera permanente che rimarrà accessibile al pubblico tramite visite guidate.

Il giardino-labirinto, progettato dall’architetto inglese tra il 1979 e il 1986, si ispira al famoso racconto borgesiano “Il giardino dei sentieri che si biforcano“. 

Quella di Venezia è una ricostruzione della prima versione realizzata nel 2003 a San Rafael, in Argentina. Il labirinto ora ha trovato posto proprio nella città lagunare, luogo particolarmente amato da Borges e significativamente legato alla sua opera.

Il Labirinto è collocato nell’isola di San Giorgio, nello spazio retrostante il Chiostro del Palladio e il Chiostro dei Cipressi, così da costituire una sorta di “terzo chiostro” di dimensioni all’incirca uguali a quelle degli altri due, che diverrà nel tempo sede per eventi di natura didattica o artistica.

Per prenotare una visita o ricevere ulteriori informazioni:

Civita Tre Venezie

041-2201215

segreteria@civitatrevenezie.it

Il giardino dei sentieri che si biforcanoultima modifica: 2011-08-10T08:30:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento