Indiscrezioni sulla 68esima Mostra del Cinema di Venezia

film, lido, george clooneyLa 68esima Mostra del Cinema di Venezia si aprirà il 31 agosto, manca poco, ma ancora non si conoscono tutti i film che parteciperanno all’evento. Quel che è certo è che ad aprire le danze in questa edizione 2011 sarà “The Idees of March” di George Clooney, che sarà anche uno dei vip più attesi al Lido, assieme a molti altri grandi nomi, come David Cronenberg, Keira Knightley, Viggo Mortensen, Kate Winslet, Christoph Waltz, Steven Spielberg, Madonna e Wong Kar Wai.
Per quanto riguarda gli italiani per ora circolano solo ipotesi, ma alcune tra queste stanno per essere confermate.

Tra i nostri connazionali in corsa per l’ambito Leone d’Oro sono probabili Cristina Comencini ed Emanuele Crialese. La Comencini, che torna a Venezia dopo aver presentato nel 2005 “La bestia nel cuore”, poi nominato anche all’Oscar come miglior film straniero, porterà quest’anno in Laguna una storia d’amore dal titolo “Quando la Notte” interpretato da Claudia Pandolfi,
Emanuele Crialese, premiato nel 2006 con un Leone speciale per “Nuovomondo”, porterà invece un film denuncia intitolato “Terraferma”, interpretato da Donatella Finocchiaro e Beppe Fiorello.
Quasi certa anche la presenza di Ermanno Olmi, che ha vinto il Leonde d’Oro tre anni fa. Il maestro  dovrebbe essere presente in Laguna anche quest’anno, con il suo “Il Villaggio di Cartone”, che molto probabilmente però sarà presentato fuori concorso.
Altre pellicole italiane che forse gareggeranno per l’ambito leone potrebbero essere “Cose dell’Altro Mondo” di Francesco Patierno e “Ruggine” di Daniele Gaglianone. Ma per saperlo con certezza ci vorrà almeno un’altra settimana.

Tra i fuori concorso viene dato ormai per certa la presenza de “L’Industriale” di Giuliano Montaldo con Pierfrancesco Favino, mentre nella sezione Controcampo italiano verranno presentati “Tutta Colpa della Musica” di Ricky Tognazzi e “Scialla”, dello sceneggiatore Francesco Bruni che con questo film debutta alla regia.

Per la libertà

biennale, tibet, blogLa dignità di un popolo può essere messa in luce anche attraverso un progetto artistico. Quest’anno la Biennale di Venezia ha ospitato il maggior numero di presenze nazionali mai registrate nella sua storia. Una forma di riscatto culturale voluto fortemente da molti paesi e che, per Padiglione Tibet – un padiglione per un paese che non esiste – ha assunto addirittura una valenza socio-politica.

Sua Santità Tenzin Gyatso XIV Dalai Lama, guida spirituale del popolo tibetano ed emblema del più profondo amore per la Pace, festeggerà il Suo 76° compleanno proprio a Padiglione Tibet – mercoledì 6 luglio 2011 alle ore 18.00 – attraverso la presenza del suo rappresentante europeo, di monaci tibetani provenienti dal monastero di Padma Samye Choekhor ling – India, di alcuni personaggi legati al mondo dell’arte contemporanea ed alle Associazioni a sostegno del Tibet, che presenzieranno alla cerimonia.

Per l’occasione, durante gli orari della mostra, i monaci realizzeranno in 3 giorni un mandala con
momenti di preghiera collettiva, che verrà poi dissolto in mare a fine agosto con una cerimonia celebrativa.

Inoltre tra gli eventi previsti a luglio segnalo:
– giovedì 7 luglio ore 21.30 proiezione del film Genocidio silenzioso di Christiana Ruggeri
– venerdì 8 luglio ore 21.30 reading teatrale scritto e interpretato da Paola Caramel

Padiglione Tibet
ideato e curato da Ruggero Maggi
fino al 30 agosto 2011
Spazio Art&fortE LAB c/o Palazzo Cà Zanardi
Cannaregio 4132 – Venezia
orari : 10.00 – 18.00 chiuso il lunedì

Oggi inoltre vi voglio parlare, come molti altri colleghi blogger, di un argomento di grande interessa per chi ama il web e la libertà che questo straordinario strumento sa offrire.
La notizia è che in questi giorni l’Autorità Garante per le Comunicazioni si appresta ad approvare un regolamento secondo il quale potrà inibire agli Internet Service Provider la pubblicazione di materiale sospettato di violare il diritto d’autore.
E fin qui, si potrebbe anche dire: “beh, che c’è di strano, è il suo lavoro in fondo…”

Il punto è che violazione del diritto d’autore vuol dire tutto e niente e, visto che l’Agcom non è un giudice, non dovrebbe poter dire cosa si può pubblicare e cosa no… Il timore insomma è quello che in questo modo l’Autorità per le Comunicazioni possa diventare una specie di censore generale della rete internet, non solo per i contenuti che violino il diritto d’autore ma anche per quelli che non piacciano a questo o quello, e tutto questo senza le garanzie previste dalla Costituzione per un procedimento giudiziario.

Come blogger – e come cittadino – io quindi dico di no e partecipo idealmente alla protesta lanciata da AgoràDigitale per la Notte della Rete, prevista per domani sera.

Potete trovare tutte le informazioni e far sentire anche la vostra voce seguendo questi link:

Festa de San Piero 2011

San Pietro, festaLa Festa di San Pietro di Castello è una delle più sentite e suggestive di Venezia. Se sabato o domenica sarete in città vi consiglio vivamente di parteciparvi.

Quest’anno la festa è all’insegna delle cover band. Dopo la musica degli Abba, che ha aperto il 30 giugno i festeggiamenti dell’edizione 2011, si continua oggi con musica blues, sabato con musica sacra, regate e spettacoli, anche per i più piccoli, e domenica con i concerti de “I Sensi di Colpa”, i “Cantori Veneziani” e la “banda Sant’Erasmo”.

Oltre a tanta musica, si ballerà, si mangerà, si starà assieme nel cuore di Venezia e, naturalmente non mancheranno momenti sacri, come le messe dedicate a San Pietro e profani, come la tradizionale lotteria, che quest’anno premierà il più fortunato con una settimana per 2 persone a Sharm El Sheik.

Chiuderà la festa, domenica 3 luglio, un concerto tributo ad una delle cantanti italiane più famose nel mondo: Laura Pausini.

Per altre informazioni e per prendere visione del programma completo della festa vi rimando al sito: sanpierodecasteo.org.