Re del Remo

gondolini.jpgCome sempre a settembre gli appuntamenti a Venezia si susseguono ed accavallano, molte le mostre e gli eventi culturali di rilievo, tra questi spiccano la Biennale di Architettura e, naturalmente la Mostra del Cinema e tutti gli eventi collaterali collegati in vario modo a queste grandi manifestazioni. Ieri inoltre è andata in scena la Regata Storica, un appuntamento sempre spettacolare e molto sentito in città.

Questa edizione è stata caratterizzata, oltre che dal consueto corteo storico, molto apprezzato anche dal nuovo sovrintendente al Polo museale veneziano Vittorio Sgarbi, da un momento di particolare tensione che ha portato alla squalifica del gondolino Celeste di Ivo Redolfi Tezzat e Giampaolo D’Este, che si è anche capovolto poco dopo la partenza da San Marco.

La squalifica dei rivali diretti dei vincitori Igor e Rudi Vignotto sembrerebbe senza appello a causa di un superamento non corretto. Lacrime amare per l’equipaggio Tezzat-D’Este, che ha così mancato l’obiettivo di aggiudicarsi il titolo di “Re del Remo“, attributo ai vincitori della regata per cinque anni consecutivi.

Tezzat e D’Este infatti, si sono purtroppo fermati a quattro successi consecutivi e la vittoria è andata ai loro storici rivali, i cugini Vignotto.

 

I luoghi della Mostra del Cinema

mappa-lido.jpgTrovare la Mostra del Cinema al Lido non è difficile, ma cerchiamo comunque di dare alcune indicazioni utili: l’entrata principale alla “Cittadella del cinema” che comprende le biglietterie, punti di informazione e ristoro e numerosi negozi tematici, è quella lato darsena del Casinò. Rispetto all’anno scorso c’è una sala in meno. La sala “Perla 2” infatti no è stata allestita per mancanza di fondi. Si ritorna così, sostanzialmente, alla stessa disposizione del 2008, col palazzo del Casinò che ospiterà tutti i servizi per la stampa, mentre il vero “quartier generale” del festival si trova all’Hotel Excelsior.

Vita dura per chi è abituato a lasciare la bicicletta nel piazzale di Santa Maria Elisabetta, polizia e addetti di Veritas vigilano su spazi comuni ed aree verdi.

In compenso va meglio per chi si vuol fare una passeggiata al lido, visto che, durante la Mostra del Cinema aumentano le zone pedonali, sul lungomare Marconi, dall’incrocio di via Emo a via Marcello si potrà circolare solo a piedi, anche le bici potranno essere condotte solo a mano. Le auto devono obbligatoriamente deviare per via Sandro Gallo. La viabilità, è stata riorganizzata nello stesso modo del 2009. Unica novità, decisamente rilevante, è l’inversione di marcia di via Calmo, rispetto alla percorrenza abituale, fate quindi attenzione.

La Mostra è una grande occasione per avere visibilità ecco quindi che oggi alle 17:30 dal piazzale di Santa Maria Elisabetta sfilerà un corteo per chiedere il mantenimento, ad uso sanitario, del monoblocco del Lido. Domani invece, potreste imbattervi in un corteo di membri di varie associazioni e comitati contrari alla realizzazione di una centrale nucleare in Veneto.

Come ho già detto in un precedente post durante la Mostra verranno potenziati tutti i trasporti pubblici, sia bus che linee di navigazione. Il Lido sarà collegato con il centro storico di Venezia dalla consueta linea Mdc, dedicata alla Mostra del cinema e Actv ha comunicato che fino a sabato 11 settembre, verrà ripristinato il servizio di navigazione diretto dedicato al festival sul percorso Ferrovia, Piazzale Roma, Zattere, S. Zaccaria, Lido (Casinò) e viceversa. Al termine dell’ultima proiezione verranno, inoltre, garantite corse dirette dal Casinò del Lido in direzione di Piazzale Roma.

Finisco con alcune informazioni su sconti ed agevolazioni varie per chi vuole partecipare a questo grande evento. Tutti gli accreditati del festival avranno diritto ad uno sconto del 10% in circa 50 esercizi commerciali del Lido, tra i servizi convenzionati anche il noleggio di bici, uno dei mezzi più usati per muoversi durante il Festival.

Non solo cinema

padiglione-italia.jpgLa prima giornata della mostra del Cinema 2010 si è conclusa tra le immancabili polemiche, gli applausi e l’affetto per il presidente Napolitano e le contestazioni per alcuni esponenti della maggioranza. Forse è ancora un po’ presto per parlare di film, sicuramente lo è per un bilancio dell’edizione, appena iniziata, ma ci sono molti altri appuntamenti in laguna tra arte, architettura e spettacolo, quindi ho comunque molto di cui parlare, tanto che ho dovuto fare una selezione, in base ai miei personali interessi.

In concomitanza con la Mostra del Cinema, dal 3 settembre al 4 ottobre il Lido di Venezia e l’Isola di San Servolo ospiteranno le sculture, le fotografie e le installazioni all’aperto di OPEN, giunta alla sua dodicesima edizione.
Si tratta di un evento davvero unico per vivere da vicino l’atmosfera irripetibile di un laboratorio d’arte all’aperto in cui le sculture e le installazioni si collocano in un originale contesto fatto di viali alberati, terrazze sul mare, storici alberghi e splendidi giardini.

Inoltre, in occasione della 12^ Mostra Internazionale di Architettura, in corso a Venezia fino al 21 novembre, la Biennale ha in questi giorni riaperto la Sala delle Colonne, completando così il restauro della sua sede storica di Ca’ Giustinian, a due passi da Piazza San Marco. Il palazzo conferma così la sua natura di centro polifunzionale in grado di accogliere attività permanenti e diventa sempre più un luogo aperto alla città oltre che ai visitatori della Biennale.

Al pianoterra di Ca’ Giustinian è visitabile la mostra Biennale Works in progress. Undici anni: realizzazioni e progetti in corso che illustra i progetti realizzati dalla Biennale di Venezia per le proprie sedi negli ultimi undici anni.
Parlando di progetti realizzati, mi verrebbe da dire finalmente realizzati, perché da tanti anni lo aspettavo, ha finalmente aperto la Nuova Biblioteca dell’ASAC (Archivio Storico delle Arti Contemporanee) collocata in un’ala completamente ristrutturata del Palazzo delle Esposizioni ai Giardini. Si tratta della più vasta biblioteca di storia dell’arte contemporanea della città, che finalmente, dopo molti anni, riapre al pubblico in una nuova sede.

Per tutte le informazioni sui film e sui protagonisti della 67^ edizione della Mostra del Cinema di Venezia vi rimando allo speciale del Canale Cinema di Virgilio.

Come arrivare alla Mostra del Cinema

actv-mostra-cinema.jpgPerdersi a Venezia, se non la si conosce bene, è piuttosto facile, lo è molto se si va a piedi, un po’ meno se si viaggia in vaporetto, ma anche in questo caso è bene fare attenzione, sopratutto alle linee di navigazione che possono subire mutamenti di percorso o del numero di fermate in base agli orari.

Inoltre, in particolari occasioni, come durante la Mostra del Cinema che inizia oggi al Lido, vengono riorganizzati i trasporti pubblici per andare incontro alle esigenze dei visitatori che affollano la città.
Se volete andare al Lido in questi giorni vi rimando quindi a questa pagina dell’ACTV, dove trovate informazioni molto utili riassunte in due files PDF che riguardano le linee di navigazione per raggiungere il Lido e i Bus per avvicinarsi alla zona della Mostra.

Vi ricordo infine che, se arrivate al Lido da Santa Maria Elisabetta potete proseguire fin nei pressi del palazzo del cinema con il bus, oppure a piedi, in questo caso dovrete percorrere tutto il Gran Viale e, alla fine girare a destra e continuare finché non incontrerete le inconfondibili strutture allestite per la mostra.

Per tutte le informazioni sui film e sui protagonisti di questa 67 edizione della Mostra del Cinema di Venezia vi rimando allo speciale del Canale Cinema di Virgilio.

Domani vi aggiornerò sulla prima giornata dell’evento e cercherò di darvi altre informazioni utili per muovervi in città.