Fantasmi veneziani

zurlin.jpgVenezia è ricca di storia, tradizioni e leggende, è una città che ha mille storie da raccontare, spesso avvolte da un alone di mistero, tra queste ci sono molte storie di fantasmi che farebbero la loro comparsa tra le calli e negli antichi palazzi. La storia che vi racconto oggi risale al 1929, in una sera di Novembre e ha come protagonista il medico personale del Vescovo di allora.

Dopo aver svolto il suo lavoro il dottore tornava verso casa a bordo di una gondola, quando udì delle grida provenire da una casa dalle parti di San Pietro di Castello, vicino al sottoportico Zurlin, il più basso della città. Una ragazza l’aveva riconosciuto e cercava di attirare la sua attenzione. Il medico si affrettò e scoprì che la giovane invocava aiuto per la madre che aveva la polmonite.

La donna in passato era stata una domestica del dottore che si affrettò a soccorrerla e a prestargli le dovute cure. Quando la donna si riprese il medico si congratulò con lei per la figlia che era stata così premurosa e attirandolo l’aveva salvata, ma la donna sentendo quelle parole impallidì, sua figlia infatti era morta circa un mese prima.

Effettivamente della ragazza il medico, guardandosi attorno sconvolto, non trovò più traccia.

Fantasmi venezianiultima modifica: 2010-09-27T08:30:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento