Novità per i trasporti pubblici

bus.jpgIn Regione è stato deciso un nuovo approccio che potrebbe rivoluzionare l’attuale assetto dei trasporti pubblici nella provincia di Venezia e nelle altre province venete.

Ci saranno delle gare d’appalto per ciascuna provincia per affidare la gestione dei servizi di trasporto pubblico ed evitare le attuali sovrapposizioni tra linee urbane ed extra-urbane.

La Regione aveva già pianificato una gara per la riorganizzazione del sistema ferroviario metropolitano regionale, in particolare per le direttive del quadrilatero compreso tra Mestre, Padova, Castelfranco e Treviso. Si voleva individuare un unico gestore per ferrovia e sistema correlato di trasporto su gomma, anche in seguito alle indicazioni nazionali, questo non è però stato possibile, portando così la Regione a stipulare il contratto di servizio con Trenitalia per quanto riguarda il trasporto locale su rotaia.

Ma se l’idea iniziale della giunta non ha funzionato per le ferrovie, non è detto non sia applicabile a bus e corriere, ecco quindi mettere in gara tutto il servizio su gomma. Per il Veneto centrale la Regione ha stabilito di fare tre gare distinte, ma in totale le gare saranno sette per il trasporto pubblico su gomma a Padova, Treviso, Venezia, Belluno, Vicenza e Verona e le loro province.

A indire le gare sarà la Regione, visto che le Province sono, con poche eccezioni, azioniste delle aziende che gestiscono attualmente i trasporti provinciali e, quindi, ci sarebbe un conflitto di interessi.

Novità per i trasporti pubbliciultima modifica: 2010-08-11T08:30:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Novità per i trasporti pubblici

  1. Ottimo post! Il tema è di sicuro interesse visto che la mobilità assume un ruolo strategico fondamentale all’interno di un territorio che per il suo sviluppo sconsiderato negli anni passati deve oggi risolvere oggi alcuni problemi tra cui quello viabilistico.

    Padova e Venezia ed anche Treviso sono di fatto un’unica area metropolitana e quello dei trasporti è un ambito in cui questo territorio si può e si deve integrare con una riorganizzazione delle linee e magari con l’introduzione di un biglietto unico elettronico che comprenda trsporto su gomma ma anche trasporto locale su rotaia.

    Propongo che potremo scrivere alcuni post in modo congiunto laddove il tema da affrontare sia quello dell’area metropolitana veneta (anche se so che Venezia considera il resto del Veneto come “campagne” e sua periferia…eheh) e argoenti di interesse comune come questo della mobilità in primis.

    Saluti,

    Alberto (VirgilioPadova)

Lascia un commento