La Biennale di Kazuyo Sejima

architettura.jpgRieccomi a parlarvi di Biennale, no, non son passati già 2 anni, ma orami la Biennale c’è tutti gli anni, infatti un anno c’è la Biennale di Arti Visive ed un anno, questo, quella di architettura, per non parlare poi di Biennale Musica, Teatro, ecc…
La Biennale di Architettura 2010 si svolgerà nei consueti spazi, a Venezia dal 29 agosto al 21 novembre.

L’evento quest’anno è stato affidata ad un architetto, la signora Kazuyo Sejima che, dopo un susseguirsi di storici e critici segna il ritorno di un addetto ai lavori alla direzione della Biennale di Architettura.

La Biennale 2010 offrirà un vasto percorso da visitare per riflettere sulle nuove tecnologie ma anche sui nuovi spazi da vivere.
Non mancheranno attività educative e percorsi formativi per gruppi di studenti delle scuole di ogni ordine e grado, professionisti, aziende, esperti e semplici appassionati.
Una delle parole d’ordine di questa edizione pare essere infatti il coinvolgimento attivo dei partecipanti, tramite percorsi guidati e attività di laboratorio.

Ma torniamo a parlare di Kazuyo Sejima, è stata la vincitrice del prestigioso Premio Pritzker assieme a Ryue Nishizawa, con cui ha fondato lo studio SANAA.

Secondo lei, il compito dell’architetto oggi è creare un’architettura aperta alle persone, e all’ambiente circostante. Un nuovo spazio pubblico dove, nell’era della comunicazione digitale e impersonale, si possa ancora godere della compagnia degli altri e sentirsi davvero parte della società.
Ci aspetta una Biennale innovativa quindi, e che guarda allo spazio urbano come potente aggregatore sociale.

La Biennale di Kazuyo Sejimaultima modifica: 2010-05-10T08:30:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento