Se io fossi sindaco…

ciube.jpgLe elezioni regionali sono finite e Venezia è un’anomalia politica in veneto, ma non vi voglio parlare di questo. Non vi voglio parlare di politica bensì di una interessante pubblicazione dal titolo: “Se io fossi sindaco… nominerei Ciubecca assessore al decoro”.
Non si tratta di una novità, il testo è stato presentato al pubblico a Novembre, ma dopo le recenti elezioni è tornato a far parlare di sé, ieri, passeggiando in Strada Nuova ne ho viste alcune copie in un’edicola e ho pensato che non ne avevo ancora parlato nel blog, quindi eccomi qui.

Tutto nasce da un’idea dell’associazione culturale Venice is not sinking, che cura un’omonima pubblicazione originale e difficilmente definibile, quindi vi rimando alla descrizione che ne danno i loro autori sul sito: veniceisnotsinking.it

Cos’è Venice is not sinking?

  • una scritta sul muro, di un grafico Americano ospite a Venezia;
  • una convinzione, che Venezia esiste solo grazie ai veneziani e se a loro è concesso di viverla;
  • una fotografia, di tutto quello che resiste in città;
  • una rivista, scritta e disegnata, in bianco e nero;
  • un’antologia di volti: jazzisti, poeti, osti, sacerdoti, contesse, giovani, muratori, architetti, cassiere, gondolieri, ottici, grafici, scrittori, vagabondi…
  • un ponte, verso Mestre, le differenze e le culture della terraferma;
  • una denuncia, per non cedere al necrologio della città;
  • un tentativo, di migliorare le connessioni tra chi opera nel territorio;
  • un atto d’amore, estraneo a logiche economiche;
  • una parola, che vuole innescare un dialogo;

Attraverso la pubblicazione “Se io fossi sindaco… nominerei Ciubecca assessore al decoro” l’associazione culturale Venice is not sinking ha voluto dare il suo personalissimo contributo al recente appuntamento elettorale.
Caratterizzato da illustrazioni originali e da un design raffinato, il volume, in formato tascabile, dà voce anche ad alcune delle comunità straniere che vivono e lavorano in città, come badanti e vucumprà ed è completato da alcuni testi di riflessione, racconti e giochi.

 

veniceisnotsinking.jpg

 

Il volume è stato donato ai candidati sindaci per conoscere da vicino le reali esigenze dei cittadini ed aiutarli a proporre un programma adeguato alle loro aspettative.

Per facilitare poi il dialogo tra politica e città, tra sindaco e veneziani, l’associazione ha ideato il sito www.seiofossisindaco.org.

Trovate “Se io fossi sindaco… nominerei Ciubecca assessore al decoro” in molte librerie, edicole, gallerie d’arte e sedi di associazioni a Venezia e Mestre.

Buona lettura!

Concludo, per i pochi che non sapessero chi è il mitico Ciubecca (Chewbacca) con un video esplicativo ^_^


Se io fossi sindaco… nominerei Ciubecca assessore al decoro
Caricato da lorenz77ve. – Guarda altri filmati divertenti

 

Ancora ritardi per il People Mover

people-mover.jpgAncora ritardi per il People Mover, il treno monorotaria sopraelevato, che collegherà piazzale Roma all’isola del Tronchetto. La nuova data, fissata dal Comune, per l’avvio delle corse, è il 19 aprile, con uno slittamento di un’altra settimana.

Le verifiche tecniche della commissione di sicurezza ministeriale pare stiano infatti richiedendo più tempo del previsto. Si concluderanno, verosimilmente, il 12 o 13 aprile. Servirà poi qualche altro giorno per il completamento dell’iter burocratico necessario al l’apertura al pubblico dell’impianto.

Nel frattempo il trenino continuerà a macinare chilometri avanti e indietro, coprendo su rotaia una distanza di 857 metri sotto lo stretto controllo degli addetti che in questa fase monitorano ogni aspetto del progetto.

Ancora un po’ di pazienza quindi, e il People Mover inizierà il suo lavoro. La monorotaia, si prevede, trasporterà fino a 3 mila persone l’ora tra lavoratori, studenti e turisti.

Pasqua al museo

fontego.jpgCome ho detto qualche post fa, il Museo di Storia Naturale di Venezia ha riaperto ed offre un allestimento nuovo e suggestivo.

Il nuovo percorso si snoda lungo undici sale al primo piano del Fondaco dei Turchi. Vi sono importanti novità rispetto a quando da bambino visitavo questo museo e restavo affascinato davanti ai resti dei dinosauri. In un’ottica museografica più moderna, hanno fatto la loro comparsa nuove zone adibite all’accoglienza al piano terra, con un giardino recuperato per il museo e per la città.

Un nuovo approccio museologico e un impianto museografico rinnovato hanno dato vita ad un museo moderno ed originale, che non si ferma qui e guarda avanti verso un ulteriore prossimo ampliamento.

Riaperto al pubblico il 10 marzo, con un orario che al momento prevede solo tre giorni di apertura alla settimana, per consentire il completamento di altre nuove sale, il Museo di Storia Naturale di Venezia è stato letteralmente preso d’assalto in questi giorni, con punte di 2000 visitatori nei fine settimana.
Per questo i Musei Civici di Venezia hanno previsto, per le vacanze di Pasqua, un’apertura straordinaria. Sarà quindi possibile visitare il museo tutti i giorni dalle 10 alle 18, fino a lunedì 5 aprile compreso.

Usufruendo così dei nuovi spazi e delle tante proposte per i bambini e per i giovani, in un allestimento coinvolgente, ricco di reperti rari e preziosi, curiosità e tre grandi aree tematiche, per andare alla scoperta della storia del nostro pianeta.