Il crocifisso sulla gondola

1386598405.jpgPrima la polemica sull’esposizione del crocifisso nelle aule scolastiche in Italia, poi negli altri luoghi pubblici, e (una settimana fa) il risultato del referendum popolare in Svizzera contro l’edificazione di nuovi Minareti, ora il crocifisso torna a far parlare di se confermandosi il simbolo religioso più discusso del momento.

Per sostenere con forza la propria contrarietà alla recente sentenza della Corte di Strasburgo sul simbolo cristiano per eccellenza, un gondoliere, Marco Zanon, ha deciso di porre una statuetta di Gesù che regge il crocifisso sulla prua della propria gondola.
Il crocifisso ha preso così il posto della statua di Todaro (San Teodoro, il protettore dei veneziani) che è generalmente collocata su tutte le gondole. «Aver posto il crocifisso sulla mia gondola – ha spiegato l’autore del gesto – significa che a casa mia rispetto tutti, ma voglio essere a mia volta rispettato nei miei valori e nelle mie radici».

Ma è lo stesso gondoliere a ritenere che questa polemica abbia occupato fin troppo il dibattito pubblico in Italia e che ci siano, dice, «ben altre cose di cui discutere». Ad ogni modo, chi sale sulla gondola di Zanon, pare non abbia nulla da ridire sulla sua scelta, «ho portato anche famiglie del Medio Oriente – continua – senza che nessuno si lamentasse».

Il crocifisso sulla gondolaultima modifica: 2009-12-09T08:30:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento