Halloween a Venezia

zucca.jpgHalloween è il nome di una festa popolare di origine pre-cristiana, ora tipicamente statunitense, ma di origini europee molto antiche, si diffuse infatti con i Celti.
Si celebra, come sapete, la sera del 31 Ottobre e viene fatta risalire a quando le popolazioni tribali dell’Europa usavano dividere l’anno in due parti in base alla transumanza del bestiame.
Nel periodo fra Ottobre e Novembre, era necessario ricoverare il bestiame in un luogo riparato per garantirgli la sopravvivenza nella stagione fredda. Questo era il periodo di Halloween.
Ma veniamo ad oggi, la festa è molto discussa e in molti la criticano perché è vista come consumistica e d’importazione, per me il problema non si pone, se una festa si aggiunge, senza sostituire tradizioni preesistenti, è una festa in più e una festa in più è sempre bene accetta 😀
Le feste da ”brivido” in occasione della notte delle streghe non mancano e anche Venezia ha le sue… Ad esempio potreste fare un salto al MoonLightNightParty allo SKYLINE ROOFTOP BAR, sulla terrazza all’ottavo piano del Molino Stucky Hilton, per godervi una vista davvero unica sulla città.
Un’atmosfera magica e fiabesca, tra streghe, zucche, pozioni magiche realizzate dal noto cocktail chef Marino Lucchetti e il Sound a cura di Dj Federico Massaro, animeranno la vostra serata.
Musica da paura! Bevi senza censura!“, è il discutibile slogan del VEGA che per l’occasione organizza una grande festa animata dai dj Alex T, Dade, Denny, MasterFlo.
Al civico 666 di Santa Croce dalle 18:30 si organizza una festa da brivido. Ambient, speciali cocktail per l’occasione e prezzi davvero da paura: mezza pinta di birra a 1 euro e 50, una pinta a 3, drink miscelati a 4 euro. E se vi vestite a tema ulteriori sconti e tanti fantasiosi gadget in regalo. Dj set a cura di Joe C. Ingresso libero.
AL VAPORE i Disco Fever assicurano un evento musicale terribilmente divertente, all’insegna della più stravagante dance anni ’70. Fino alle 23:00.

Halloween a Veneziaultima modifica: 2009-10-30T08:30:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento