Ponte dell’Accademia nuovo disegno per un ponte accessibile

ponte_calatrava.jpgIl comune di Venezia ha bandito a giugno un concorso di progettazione dal titolo “Ponte dell’Accademia nuovo disegno per un ponte accessibile“.
L’obbiettivo è progettare un nuovo ponte dell’Accademia, uno dei 4 ponti sul Canal Grande.
Il ponte dell’accademia attuale infatti, è un ponte provvisorio, anche se questa definizione mi fa un po’ sorridere, visto che, attraversando vari rifacimenti e restauri è, di fatto, provvisorio da circa 70 anni.
Un ponte grande e importante, come quello dell’Accademia costruito in gran parte in legno, in una paese come l’Italia che pare ignorare il concetto di ordinaria manutenzione è un indubbio elemento di forte criticità.
In molti a suo tempo si sono interrogati sull’utilità reale, visti sopratutto i costi, anzi il rapporto costi/benefici, di un quarto ponte sul canal grande, quello firmato da Calatrava e chiamato Ponte della Costituzione, che oggi collega la stazione a Piazzale Roma.
Un ponte che molti credono i veneziani odino, ma non è così come in tutte le cose la cittadinanza si divide. I turisti, italiani e non spesso lo percorrono come fosse una giostra, gli anziani lo evitano per paura di cadere, ma in ogni caso oramai è parte della vita della città.
Prima dell’inizio dei lavori però, diverse voci si erano levate per sostenere la tesi che se proprio si voleva fare una grande opera, un grande nuovo ponte sul canal grande, e se proprio lo si voleva affidare a Calatrava, si poteva fargli rifare quello PROVVISORIO dell’Accademia, ma naturalmente le voci sagge e che tendono al risparmio, raramente vengono ascoltate.
Così oggi, alleggeriti di milioni di euro ci troviamo con un ponte nuovo, discusso, ancora in realtà da finire anche se spesso lo si dimentica, manca infatti l’ovovia per i disabili e ci son già le prime riparazioni da fare. E ci troviamo con un ponte ‘vecchio’ che va rifatto, si spera in via definitiva e con costi e tempi ragionevoli.

 

Ponte dell’Accademia nuovo disegno per un ponte accessibileultima modifica: 2009-07-27T08:30:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento