Al via il federalismo demaniale

laguna.jpgAl via il federalismo demaniale, ma cosa succede a Venezia? I funzionari del Demanio stanno censendo in queste ore beni su beni: fiumi, montagne, laghi, spiagge, caserme, edifici di tutti i tipi e naturalmente migliaia di ettari di terreno, che a breve finiranno alle Regioni, alle Provincie e ai Comuni, che ne avranno la gestione diretta.

Dal prossimo mese i sindaci veneti potranno scegliere da un catalogo di quasi duemila pezzi quali resteranno allo Stato e quali invece passeranno alla loro gestione. Secondo il sindaco di Venezia, i beni inventariati in Veneto arrivano a sfiorare i 160 milioni di euro, ma nella collezione manca il “pezzo” più desiderato: il bacino di San Marco.

Poter gestire direttamente la laguna, e in special modo il bacino di San Marco, renderebbe molto più semplice e snella la gestione di un’area così importante, complessa e delicata, non ci sarebbe infatti più l’annosa questione dell’accavallarsi delle competenze.

In realtà la laguna di Venezia è stata catalogata come un lago e quindi non sarà l’amministrazione comunale a poterla gestire a meno che Orsoni non trovi un compromesso col governatore Zaia che sarà presto investito di poteri decisionali su tutti gli specchi d’acqua della regione.

Festa di San Pietro di Castello

san-piero.jpgSan Pietro di Castello è una delle zone più antiche ed interessanti di Venezia, uno dei primi centri abitati ad essere successivamente inglobato nella città lagunare. Posta all’estremità nord-orientale della città, San Pietro, nel sestiere di Castello si trova nei pressi dell’Arsenale.

Proprio davanti alla maestosa Basilica di San Pietro di Castello (la cui prima fondazione risale al VII secolo), si concluderà domani, 29 giugno l’annuale “Festa de San Piero de Casteo“.

La festa in questa edizione 2010 ha visto 5 serate di musica di buon livello, stasera saranno di scena Le Orme, storica band veneziana che negli anni ’70 si dedicò alla musica beat ed ora si reinventa con il progressive rock.

Martedì per concludere la manifestazione saranno invece di scena i Fronte del Vasco, come si intuisce dal nome una Tribute Band di Vasco Rossi.
Alla fine del concerto e della festa, verso le 23 ci sarà l’estrazione della Lotteria di San Pietro.

Attenti al vetro cinese venduto a prezzo veneziano

vetro.jpgUna delle indiscusse eccellenze dell’artigianato veneto è rappresentata dal vetro di Murano, tradizione vecchia di secoli che ha visto da prima Venezia e poi, per questioni logistiche, l’isola di Murano specializzarsi nella produzione di ogni genere di oggetto in vetro soffiato, intagliato, mosaico, ecc… Seguendo una particolare ricetta che si differenzia da quella di altre lavorazioni per l’utilizzo di una particolare cenere come modificatore di reticolo cristallino.

E’ altresì noto ai veneziani ed ai turisti più accorti che molto del vetro in vendita in ogni angolo della città non è in realtà veneziano, ma cinese, soprattutto se si parla di piccoli souvenir: animaletti, caramelle, e simili.

I negozianti onesti identificano con appositi marchi, bollini adesivi, ecc… il vetro originale di Murano e indicano come “vetro importato” quello prodotto altrove, ma naturalmente la fregatura è in agguato.

Proprio oggi infatti, sono stati sequestrati circa 4 milioni gli articoli tra bicchieri, murrine, candele in vetro, maschere, crocifissi, collane, ciondoli porta borse e pendenti vari prodotti in Cina ma con il falso marchio “Murano Glass”.

I falsi sono stati individuati e sequestrati dai finanzieri del Comando Provinciale di Venezia nell’ambito di una delle operazione a tutela del Made in Italy.

Miss Italia nel Mondo

miss.jpgTra pochi giorni a Jesolo sarà di scena la bellezza, torna infatti nella nota località balneare veneziana la finale di Miss Italia nel Mondo.

L’appuntamento con la bellezza è per il prossimo 30 giugno, come annunciato anche dall’assessore veneto al turismo, Marino Finozzi.

La serata sarà trasmessa, come di consueto, in diretta su Rai 1 e verrà condotta da Eleonora Daniele e Massimo Giletti. Prima della manifestazione, sarà mandato in onda anche una sorta di documentario sulla visita che le candidate faranno nei prossimi giorni alle principali località della regione, così da promuoverle a livello internazionale, puntando sul binomio bellezza femminile e bellezza del territorio, che in passato ha già dato buone soddisfazioni.

Ricordiamo che nel 2009 la più bella italiana nel mondo fu Diana Curmei, diciannovenne italo rumena che ha avuto la meglio sulle 50 ragazze finaliste.

Basta concerti in Piazza

concerto-san-marco.jpgEra il 15 luglio 1989 quando i Pink Floyd tennero uno storico concerto a Piazza San Marco (in realtà fu allestito su un palco galleggiante nel bacino di San Marco, ma la piazza e tutte le zone vicine si riempirono di gente e, a fine spettacolo, dei loro rifiuti). Prima e dopo quella data sono stati moltissimi gli eventi tenutisi nello straordinario salotto veneziano, spesso con relativo corollario di polemiche relative all’inquinamento acustico e ai rischi per la salute dei monumenti. Ora arriva uno storico giro di vite del Comune di Venezia sui grandi eventi musicali in Piazza San Marco.

Entrerà presto in vigore infatti il limite di un solo concerto di grande rilievo l’anno.

Lo ha chiesto il nuovo sindaco Giorgi Orsoni, riferendosi al calendario della stagione dei concerti e degli eventi in piazza che sarà presentato a breve in Comune.

Orsoni ha detto senza mezzi termini che questo sarà l’ultimo anno nel quale l’area marciana diventerà palcoscenico per così tanti concerti di spessore internazionale.

Tributo ai Blues Brothers

the-bluesmobile.jpegSabato 19 al Marghera Estate Village sono di scena le memorabili atmosfere di uno dei film musicali più amati nella storia del cinema “The Blues Brothers”.

I The Bluesmobile Band ripongono infatti sul palco del Village i brani più famosi di “The Blues Brothers” e gli sketches più esilaranti dello storico film di John Landis.

The Bluesmobile Band è una cover band di Padova, composta da 9 elementi che si sono negli anni specializzati nel portare in scena, con passione un tributo, davvero sentito ai mitici Blues Brothers.

La performance di questa (big) band non è solo musicale, si tratta di un vero e proprio show durante il quale si canta e si balla al ritmo dei brani più famosi dell’amato film.

Ciliegina sulla torta è la rivisitazione di alcuni degli sketches più divertenti della memorabile pellicola firmata da John Landis nel 1980.

Il coinvolgimento del pubblico e il divertimento sono quindi garantiti per quello che sarà uno degli eventi più divertenti ed originali dell’estate veneziana.

Marghera Estate Village 2010

village.jpgTorna come tutte le estati (dal 1999) il Marghera Estate Village, nell’edizione 2009 la manifestazione si è posta provocatoriamente e ironicamente come medicina musicale, un “rimedio effervescente” contro la crisi, quest’anno l’obbiettivo sarà quello di proporre una vera e propria soluzione, un’idea pratica, semplice e realizzabile per risparmiare l’energia nel rispetto dell’ambiente.
Il risparmio energetico verrà realizzato in tempo reale, grazie al basso consumo delle sorgenti luminose della festa: palcoscenico, stand gastronomici, mercatino, ecc… tutto alimentato ad energia umana e fotovoltaica.

Ma veniamo al calendario dei prossimi eventi in programma per il mese di giugno. L’evento lo ricordiamo durera per tutta l’estate fino al 29 agosto.

Mercoledì 16 Giugno 2010
REUNION LATINA DO MUSICO VENEZIANO – reunion dell’Orquesta Precario – Marghera Salsera
L’Orchestra Precario, dopo aver annunciato il suo scioglimento nell’autunno dello scorso anno, non è voluta comunque mancare al Village, presentandosi con una formazione arricchita per rendere omaggio e ringraziare tutti coloro che, nel corso degli anni, hanno voluto sostenerla, partecipando sempre con entusiasmo agli eventi e ai concerti in cui si è esibita.

Giovedì 17 Giugno 2010
DON AIREY (dei Deep Purple) & TOLO MARTON – rock blues
Il gruppo che ha saputo mescolare il sound latino con il dialetto veneziano, adesso lo veste con la musica barocca del ‘700.

Venerdì 18 Giugno 2010
SILVERADO NEW COUNTRY BAND + FIREWOOD COUNTRY DANCERS – Country Nights
È la band di Venezia che, con la scuola dei Firewood Country Dancers, ha decretato l’esplosione del fenomeno western in provincia: saranno dunque loro ad aprire e chiudere le Country Night del Village!

Sabato 19 Giugno 2010
THE BLUESMOBILE BAND – tributo italiano ai Blues Brothers
Catapultati in uno dei film musicali più amati nella storia del cinema The Bluesmobile Band ripongono i brani più famosi di “The Blues Brothers” e gli sketches più esilaranti del film di John Landis.

Domenica 20 Giugno 2010
JENNIFER CABRERA e TANTABANDA – percussioni e danza afro – Balla che ti passa

Lunedì 21 Giugno 2010
“ALBADEAMENTE DAY 2010” – COM2YOU + LA MENTE DI TETSUYA feat. PHOENIX e i FIREEWAY
Il Marghera Village anche quest’anno riserva una serata di tributo musicale ad Alberto Zanon, la grande voce de la cover band La Mente di Tetsuya scomparsa due anni fa.

Martedì 22 Giugno 2010
INGLOMORENO – pop italiano / rock / reggae
Gli Inglomoreno, band veneziana fondata da Moreno Barbazza e Mario Tiffi, propone un sound piacevole e coinvolgente con testi cantati in italiano, in cui la matrice rock si arricchisce di volta in volta spaziando in mille atmosfere, dal reggae, alla salsa, passando per il pop.
Per maggiori informazioni e indicazioni su come raggiungere il Village visitate il sito: www.villagestate.it

Novità nelle tariffe ACTV

imob.jpgTra le tante cose che distinguono Venezia dalle altre città ci sono i mezzi utilizzati per spostarsi, il principale va detto sono i piedi, ma una buona alternativa, soprattutto per i turisti sono i vaporetti.
Ma tra le tante particolarità di Venezia ci sono anche le tariffe dei mezzi pubblici, una corsa in vaporetto infatti ad un Veneziano o ad una persona che lavora o studia a Venezia costa come in ogni altra città 1,10 euro, ma per un visitatore occasionale, come un turista costa ben 6,50 euro.

Esistono naturalmente biglietti settimanali e abbonamenti di vario tipo, sia rivolti a residenti che a turisti. Ora però pare siano in arrivo interessanti novità sulle tariffe dell’ACTV (Azienda del Consorzio Trasporti Veneziano).

In particolare, gli anziani con un reddito basso viaggeranno gratis (prima lo facevano indipendentemente dal reddito), e ci saranno abbonamenti ridotti per i disoccupati e forti sconti per incentivare il turismo, come nella tratta tra Chioggia e Pellestrina.
A dire il vero non sono grandi cambiamenti, ma dimostrano che la giunta vuole mettere mano alle tariffe Actv, partendo da un sistema di agevolazioni mirato. Alcuni provvedimenti, quelli per gli anziani e per Pellestrina, sono già stati decisi. Altri, come uno sconto ai disoccupati, sono allo studio. Dal primo agosto viaggeranno gratis solo gli over 75 che hanno un reddito Isee inferiore a 15 mila euro, avranno invece diritto ad uno sconto di circa il 50% sull’abbonamento se hanno un reddito tra 15 mila e 30 mila. Gli altri dovranno pagare, a seconda del reddito. Inizialmente la giunta comunale aveva pensato di applicare la gratuità per tutti i cittadini con indicatore Isee inferiore a 15 mila euro (non solo per gli over 75) ma gli abbonamenti paganti si sarebbero così ridotti troppo.

La prossima mossa di Ca’ Farsetti sarà quella di portare il costo di un abbonamento annuale, attualmente di 308 euro a 154 euro per disoccupati ed anziani con reddito fino a 30 mila euro. Mentre l’abbonamento su due linee, navigazione e bus passerà invece a 181,5 contro gli attuali 363 euro l’anno.

Bandiera Blu al Lido di Venezia

lido.jpgL’estate è arrivata e con il caldo arriva una buona notizia, la Fee (Foundation for Environmental Education) ha assegnato per il secondo anno consecutivo una bandiera blu al Lido di Venezia.

La Bandiera Blu Spiagge 2010 è stata assegnata al Lido per la qualità delle acque, della costa, dei servizi, delle misure di sicurezza, e dell’educazione ambientale.

Si tratta di un riconoscimento serio attribuito da un’Agenzia qualificata, dopo un vaglio rigoroso, non di un titolo effimero con mero intento di promozione pubblicitaria. Il Lido viene così collocato di diritto tra le eccellenze del territorio veneto.

La consegnata del riconoscimento è avvenuta il 10 giugno nella sede della Municipalità del Lido e di Pellestrina con una cerimonia a cui è seguita una breve conferenza stampa, alla quale sono intervenuti il presidente della Municipalità, Giorgio Vianello, e l’assessore comunale all’Ambiente, Gianfranco Bettin. Entrambi hanno dimostrato grande soddisfazione per l’assegnazione della bandiera e hanno assicurando che questo riconoscimento sarà un ulteriore sprone per un progressivo ed incessante miglioramento della sostenibilità ambientale del Lido e di Pellestrina.

L’assegnazione della Bandiera Blu al Lido di Venezia varrà indicata e pubblicizzata con apposti pannelli nei pressi degli stabilimenti balneari, e su brochure in lingua italiana e inglese, che verranno distribuite a turisti e frequentatori delle spiagge veneziane.

Turista multata riceve viaggio in omaggio

borsa.jpgDomenica, una turista austriaca 65enne, di nome Ursula Corel, si trovava in spiaggia a Jesolo e incautamente ha deciso di acquistare una borsa taroccata, marchiata “Louis Vuitton“.

La trattativa e il conseguente passaggio di denaro non è sfuggito ad una pattuglia in borghese della Polizia che, applicando un’ordinanza locale che vieta l’acquisto di materiale contraffatto, ha inflitto alla donna una pesante multa di ben mille euro.

Ora gli albergatori ed i commercianti di Jesolo, rammaricati dal fatto, si fanno avanti e offrono una vacanza gratis all’incauta turista. Gli operatori turistici hanno già contatto la signora la quale ha spiegato chiaramente che non è intenzionata a pagare la multa. Ecco quindi pronti gli albergatori a mettere mano al portafoglio e ad offrire anche questa sorta di soggiorno “riparatore”, che non si sa se sarà accettato o meno.

Intanto dall’Associazione Jesolana degli Albergatori, si leva la protesta: va bene la lotta al commercio abusivo di merce contraffatta, ma chi fa dell’ospitalità il proprio business deve informare, con campagne capillari, i propri ospiti delle misure adottate per prevenire questi fenomeni.